Edificio in legno, cuore tecnologico

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 26/07/2016 Aggiornato il 26/07/2016

Futuro modello in termini di sostenibilità, efficienza energetica, tecnologia e sicurezza antisismica, un nuovo intervento di edilizia residenziale pubblica sarà dotato - primo in Europa - di un sistema di monitoraggio continuo dei setti portanti. Quest'ultimo, ideato dagli esperti di FederlegnoArredo, è in pratica una sorta di rilevazione del “battito cardiaco” dell’edificio, che consente di rilevare eventuali criticità.

Una complessa opera di ingegneria, che si inserisce all’interno di un programma di riqualificazione urbana, ha portato alla realizzazione a Firenze di due edifici a energia quasi zero, costruiti con tecnologia X-Lam, un sistema costruttivo costituito da pannelli di legno a strati incrociati ed incollati. Si tratta di un nuovo intervento di edilizia residenziale pubblica, promosso da CASA Spa, l’azienda che progetta, realizza e gestisce il patrimonio di ERP nell’area fiorentina. Grazie alla collaborazione con l’ufficio tecnico di FederlegnoArredo, la costruzione è stata dotata di un sofisticato sistema di monitoraggio per controllare l’umidità dei setti portanti in legno al fine di ottimizzare l’utilizzo e la manutenzione del fabbricato.

L’edificio – ad altissima tecnologia con energia prodotta da fonti rinnovabili pari al 72% del fabbisogno complessivo (contro il 55% richiesto dalla norma vigente) – sarà infatti la prima opera in Europa ad avere un simile impianto di monitoraggio e sarà un sicuro modello, sia in termini di sostenibilità, efficienza energetica, tecnologia e di sicurezza antisismica. Lo stesso sistema di monitoraggio, ideato da FederlegnoArredo, è stato recentemente oggetto di domanda di brevetto e consente di visionare il “battito cardiaco” dell’edificio, andando a delineare eventuali criticità che la stessa opera potrebbe avere durante il suo esercizio nel tempo. Gli stessi dati, provenienti dalle sonde installate direttamente sui pannelli X-Lam, saranno inoltre visibili da CASA SpA in remoto, e il sistema di monitoraggio invierà specifici “alert” identificando posizione e tipologia di criticità presentata dall’ossatura portante.

IMG_4421

IMG_4211