Cersaie dal 27 settembre al 1° ottobre 2021

Dopo l'annuncio della ripartenza delle fiere internazionali nel nostro Paese dal 1° luglio, nel rispetto dei protocolli sanitari approvati dal Comitato Tecnico Scientifico, anche Cersaie - Salone Internazionale della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno - lavora sulla ripartenza prevista a settembre, alla fiera di Bologna.
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 27/04/2021 Aggiornato il 21/09/2021
ripartenza fiere cersaie

Stabilita la ripartenza delle fiere dal primo luglio, nel rispetto dei protocolli sanitari approvati dal Comitato Tecnico Scientifico, anche Cersaie – Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno – si prepara per l’edizione in programma a Bologna dal 27 settembre al primo ottobre.

“Tornare a organizzare un evento della portata del Cersaie e riportare la nostra clientela internazionale a vivere direttamente e fisicamente l’esperienza del Made in Italy è di vitale importanza per un settore che esporta per l’85% del proprio fatturato”, commenta Giovanni Savorani, Presidente di Confindustria Ceramica sulla base di incoraggianti cifre. Ad oggi, infatti, è già stata opzionato l’80% della superficie disponibile della fiera, in cui il 40% degli espositori viene da paesi internazionali.

Numeri che confermano l’attenzione verso la casa, cresciuta in questo ultimo anno di pandemia come conferma l’andamento del settore che comprende materiali ceramici, l’arredobagno, le cucine, l’outdoor, l’illuminazione, il wellness e le finiture di interni – settori merceologici presenti nell’edizione 2021 della fiera.

“Con l’annuncio del Governo della data per la ripresa degli eventi in presenza come le fiere – dichiara Gianpiero Calzolari, presidente BolognaFiere – possiamo guardare con più ottimismo al futuro. Ora si rimette in moto la macchina organizzatrice per pianificare al meglio lo svolgimento degli eventi in programma. La sicurezza è la nostra priorità: in Fiera con l’applicazione di protocolli rivolti a ogni aspetto del “vivere in sicurezza il Quartiere fieristico” (dagli ingressi ai percorsi di visitazione, dalla ristorazione alla logistica) e, anche al “vivere la città”, con un importante lavoro sinergico con gli altri attori della filiera di attività che intervengono nell’esperienza fiera (Aeroporto, trasporti, alberghi, …). Il nostro obiettivo è offrire un contesto in cui espositori e operatori potranno concentrarsi sul business e a sviluppare nuove relazioni commerciali in tutta tranquillità”.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!