Bollette luce e gas: tagli dal 1° aprile 2019 per i clienti del mercato tutelato

L’Arera, l’Autorità di regolazione per l’energia, ha deciso che da aprile scatta il taglio sulle bollette dell'elettricità e del gas di casa, rispettivamente a -8,5% e -9,9% ma solo per i clienti che si trovano nel mercato tutelato, ossia quello in cui a decidere condizioni contrattuali ed economiche è la stessa Autorithy.

Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 27/04/2019 Aggiornato il 27/04/2019
luce e gas

Dal 1° aprile 2019 le bollette luce e gas per i clienti nel mercato tutelato sono più leggere. L’Arera, l’Autorità di regolazione per l’energia, ha deciso difatti che da questa data ci sarà un calo delle bollette dell’elettricità e del gas di casa, rispettivamente a -8,5% e -9,9%.

A spingere per i tagli la contrazione dei prezzi delle materie prime nei mercati all’ingrosso dell’energia, nazionali ed internazionali. A conti fatti, spiega l’Autorità, al lordo tasse, per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo, nell’anno compreso tra il 1° luglio 2018 e il 30 giugno 2019, sarà di 565 euro. Nello stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.157 euro. E’ bene precisare che però questi tagli saranno validi solo per i clienti del mercato tutelato.

Mercato libero e mercato tutelato: cosa significano e le differenze

Quando si parla di energia  e tariffe,  si distingue tra mercato libero e tutelato. Il primo è il mercato in cui il cliente decide da quale venditore e a quali condizioni fornirsi di energia elettrica e/o gas naturale e può sempre cambiare venditore selezionando un’offerta che ritiene più interessante. Nel mercato libero le condizioni economiche e contrattuali delle offerte per la fornitura di energia elettrica e di gas naturale sono predisposte dal singolo venditore. 

Nel mercato tutelato invece i servizi di fornitura di energia elettrica e/o gas naturale sono erogati con condizioni contrattuali ed economiche definite dall’ARERA. Dal 1° luglio 2020 ci sarà il passaggio obbligatorio dal mercato tutelato a quello libero quindi si dovrà per forza di cose scegliere l’operatore da cui ricevere luce e gas per casa. Per il momento aderire al mercato libero è una scelta. Ciò significa che chi non hai mai cambiato il suo fornitore di energia elettrica o di gas, si trova tuttora nel mercato tutelato, con tariffe per i consumatori definite direttamente dall’ARERA, ogni tre mesi. Dal 2020 si dovrà invece scegliere obbligatoriamente l’operatore di gas e luce. 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!