Alla scoperta dei presepi fino alla Befana

In tutta Italia i presepi coronano la visita dei mercatini di Natale ancora aperti e preparano alla festa dell’Epifania.
Nicoletta De Rossi
A cura di Nicoletta De Rossi
Pubblicato il 24/12/2019 Aggiornato il 24/12/2019
manarola presepi epifania

 A Natale i presepi in tutta la Penisola allietano le festività e arricchiscono la visita ai mercatini di Natale che sono aperti fino all’Epifania, festa con la quale anche gli ultimi chiudono i battenti.

Fino all’Epifania, e in alcuni casi anche oltre, un po’ in tutta Italia si scoprono presepi davvero speciali, come quello di sabbia di Jesolo, in Veneto, giunto alle 18esima edizione cui partecipano i migliori scultori della sabbia del mondo. In Friuli Venezia Giulia si può andare alla scoperta delle oltre quattromila natività realizzate artigianalmente nei materiali più vari e in differenti dimensioni, sparse in tutta la regione. Sotto i presepi di Crodo, in Valle Antigorio in Piemonte scorre acqua di fontane in pietra del Seicento e di antichi lavatoi.

In Lombardia è alla 13esima edizione il presepe vivente di Fiumenero in provincia di Bergamo con oltre 30 postazioni e 250 figuranti.

Anche in Puglia sono tantissime le occasioni per visitare bellissimi presepi, come quello sul Monte Orco di Tricase, o quello vivente di Canosa di Puglia.

In Liguria i presepi si arrampicano sulle colline, mentre nelle Marche il presepe vivente di Genga copre una superficie di circa 30.000 metri quadri all’interno della Gola di Frasassi.

Molti presepi viventi si trovano anche in Basilicata, come a Sant’Angelo di Avigliano, giunto alla IV edizione, o in Sicilia come a Casalvecchio Siculo.

Chi è alla ricerca di qualche statuina o accessorio per il presepe trova tutto l’occorrente in molti mercatini di Natale e botteghe di artigianato, come quelle famose della via San Gregorio Armeno a Napoli, in Campania. Fino al 6 gennaio si può anche visitare la mostra Internazionale di Arte Presepiale di Città di Castello in Umbria.

La festa della Befana, molto sentita in tutto lo Stivale, culmina con le celebrazioni di Urbania, la città delle Marche in provincia di Pesaro e Urbino che si trasforma anche quest’anno per un paio di giorni nella “Città della Befana”. 

Foto di presepi  

  • Il Presepe di Manarola, uno dei borghi delle Cinque Terre in Liguria, è inserito nel Guinness dei primati fin dalla sua apertura nel 2007. Il presepe abbraccia un’intera collina e utilizza per l’installazione 8 km di cavi elettrici, 17000 lampadine e più di 300 personaggi a grandezza naturale, tutti in materiali inutilizzati o riciclati. Fino a fine gennaio 2020. Foto: Parco Nazionale 5 Terre. www.lamialiguria.it
  • In Basilicata, a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, si tiene la X edizione del Presepio Vivente nei Sassi. 27,28 e 29 dicembre 2019. Foto: APT Basilicata. www.presepematera.it
  • Al presepio vivente di Canale di Tenno in provincia di Trento rivivono accanto ai pastori con i loro animali e alla Sacra Famiglia ospitata in una stalla del borgo mestieri, usanze e tradizioni di un tempo. Il 26 dicembre 2019. Foto Roberto Vuilleumier. www.visittrentino.info
  • Nel periodo natalizio il borgo di Pentema nell’entroterra ligure torna indietro nel tempo: le vie e le case si popolano di figure a grandezza naturale che rappresentano gli usi, i costumi, gli ambienti e i mestieri della fine del XIX secolo, periodo di massima espansione del borgo. Fino al 6 gennaio e l’11 e 12 gennaio 2020. Foto: EspositoM. www.pentema.it/il-presepe/
  • Il calendario de “Il Natale che non ti aspetti” si conclude nelle Marche con la Festa Nazionale della Befana di Urbania. Sono mille le calze cucite che colorano le viuzze del borgo, tra cui anche una calza da record lunga oltre 50 metri. La Befana arriva sulla sua scopa magica in un volo acrobatico di 36 metri. Tra il 4 e il 6 gennaio 2020. Foto: Il Natale che non ti aspetti. www.festadellabefana.com
Presepe di Manarola, uno dei borghi delle Cinque Terre in Liguria

Il Presepe di Manarola, uno dei borghi delle Cinque Terre in Liguria, è inserito nel Guinness dei primati fin dalla sua apertura nel 2007. Il presepe abbraccia un’intera collina e utilizza per l’installazione 8 km di cavi elettrici, 17000 lampadine e più di 300 personaggi a grandezza naturale, tutti in materiali inutilizzati o riciclati. Fino a fine gennaio 2020. Foto: Parco Nazionale 5 Terre. www.lamialiguria.it

X edizione del Presepio Vivente nei Sassi matera

In Basilicata, a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, si tiene la X edizione del Presepio Vivente nei Sassi. 27,28 e 29 dicembre 2019. Foto: APT Basilicata. www.presepematera.it

presepio vivente di Canale di Tenno in provincia di Trento

Al presepio vivente di Canale di Tenno in provincia di Trento rivivono accanto ai pastori con i loro animali e alla Sacra Famiglia ospitata in una stalla del borgo mestieri, usanze e tradizioni di un tempo. Il 26 dicembre 2019. Foto Roberto Vuilleumier. www.visittrentino.info

presepe borgo di Pentema nell’entroterra ligure

Nel periodo natalizio il borgo di Pentema nell’entroterra ligure torna indietro nel tempo: le vie e le case si popolano di figure a grandezza naturale che rappresentano gli usi, i costumi, gli ambienti e i mestieri della fine del XIX secolo, periodo di massima espansione del borgo. Fino al 6 gennaio e l’11 e 12 gennaio 2020. Foto: EspositoM. www.pentema.it/il-presepe/

Festa Nazionale della Befana di Urbania marche

Il calendario de “Il Natale che non ti aspetti” si conclude nelle Marche con la Festa Nazionale della Befana di Urbania. Sono mille le calze cucite che colorano le viuzze del borgo, tra cui anche una calza da record lunga oltre 50 metri. La Befana arriva sulla sua scopa magica in un volo acrobatico di 36 metri. Tra il 4 e il 6 gennaio 2020. Foto: Il Natale che non ti aspetti. www.festadellabefana.com

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!

Concorso riparti con catrice 2020