Al via la Paper Week di Comieco: eventi digitali dal 12 al 18 aprile

Sette giorni dedicati alla filiera del riciclo della carta: comincia la Paper Week di Comieco, Consorzio per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica.
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 11/04/2021 Aggiornato il 11/04/2021
Comieco Paper Week

Partono da lunedì 12 aprile per continuare fino a domenica 18 gli appuntamenti della Paper Week di Comieco, una settimana di eventi programmati per approfondire i diversi aspetti legati al mondo del riciclo di carta e cartone e sviluppati per raccontare cosa succede ai materiali cellulosici recuperati grazie alla raccolta differenziata.
Fra gli appuntamenti, sviluppati in collaborazione con Federazione Carta e Grafica, Assocarta, Assografici e Unirima, un vero e proprio tour guidato permetterà di visitare gli impianti della filiera di carta e cartone seguendo il programma RicicloAperto virtuale.

Il calendario dal 12 al 16 sarà dedicato ogni giorno a uno specifico tema, spaziando fra: e-commerce, economia circolare e filiera, food, design ed eco progettazione, riciclo. Ciascun tema sarà articolato attraverso iniziative divulgative dedicate alle scuole e al grande pubblico, alternando momenti di approfondimento ad altri di dibattito. Ogni giorno, inoltre, sarà possibile seguire il tour fra gli impianti citato precedentemente, partecipare alla Paper Week Cahllenge – un live quiz in diretta streaming che vedrà più Comuni italiani sfidarsi e mettersi alla prova a proposito al riciclo di carta e cartone – e Aperitivi con Comieco – dibattiti in live streaming con il coinvolgimento di docenti ed esperti per approfondire lil tema del giorno.

Si tratta di una serie di iniziative sviluppate da Comieco con l’obiettivo di proseguire il proprio percorso di educazione ambientale e mantenere vigile l’attenzione sull’importanza del riciclo della carta: “L’Italia è già tra i primi paesi in Europa per tasso di riciclo di imballaggi, che nel 2019 si è attestato all’81%, e la raccolta differenziata urbana è cresciuta continuamente negli anni raggiungendo i 3,5 milioni di tonnellate nel 2019. Ma questo non deve essere un traguardo, bensì un punto di partenza per fare ancora meglio: sfruttando le risorse del Recovery Fund, per esempio, si potrebbero fare investimenti mirati a colmare il divario tra nord e sud nella gestione della raccolta differenziata, intercettando un potenziale di almeno altre 800.000 tonnellate di carta e cartone”, spiega Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Per questo motivo è fondamentale continuare la sensibilizzazione pubblica, in una forma digitale imposta dalla situazione che tuttavia, con Riciclo Aperto virtuale, ci dà l’opportunità di portare il ciclo del riciclo di carta e cartone nelle scuole e nelle case di insegnanti e studenti e in questo modo investire sull’educazione ambientale dei cittadini di oggi e di domani”.

Tags:comieco