Mostra Willy Ronis. Fotografie 1934-1998 - Venezia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 08/08/2018 Aggiornato il 08/08/2018

La retrospettiva più completa dedicata in Italia al grande fotografo francese Willy Ronis (1910-2009) presenta 120 immagini vintage, tra cui una decina inedite dedicate a Venezia, insieme a documenti, libri e lettere mai esposti prima d'ora. Le immagini ripercorrono l’intera carriera di uno dei maggiori interpreti della fotografia del Novecento e protagonista della corrente umanista francese, insieme a maestri come Brassaï, Gilles Caron, Henri Cartier-Bresson, Raymond Depardon, Robert Doisneau, Izis, André Kertész, Jacques-Henri Lartigue e Marc Riboud.  Pur non essendo un movimento codificato da un manifesto programmatico, quello umanista dimostrava il suo interesse verso la condizione umana e la quotidianità più semplice e umile, per scoprirvi un significato esistenziale universale. Attraverso le sue immagini, Ronis sviluppa una sorta di micro-racconti costruiti partendo dai personaggi e dalle situazioni tratte dalla strada e dalla vita di tutti i giorni, che lo portano a estasiarsi davanti alla realtà e a osservare la fraternità dei popoli. L’esposizione, curata da Matthieu Rivallin, è coprodotta dal Jeu de Paume di Parigi e dalla Médiathèque de l'architecture et du patrimoine, Ministry of culture - France, con la partecipazione della Fondazione di Venezia ed è organizzata da Civita Tre Venezie.

Dal al
Venezia (VE)
Regione: Veneto
Luogo: Casa dei Tre Oci, Fondamenta delle Zitelle 43, Giudecca
Telefono: 041/2412332; Sito: www.treoci.org
Orari di apertura: 10-19. Martedì chiuso
Costo: 12 euro; ridotto 10 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.