Mostra What if. La riproducibilità tecnica nell’epoca dell’opera d’arte - Bologna

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 12/12/2019 Aggiornato il 12/12/2019
Dal al
Bologna (BO)
Regione: Emilia Romagna
Luogo: VRUMS - Virtual Reality Art Rooms, via Zaccherini Alvisi 8
Telefono: 339/4751917
Orari di apertura: 15-23
Costo: Ingresso libero

+++ ALLA LUCE DELLE NUOVE DISPOSIZIONI GOVERNATIVE IN MERITO ALL'EMERGENZA CORONAVIRUS, TUTTI LE MOSTRE POTREBBERO SUBIRE VARIAZIONI O SOSPENSIONI. INVITIAMO I LETTORI A CONTATTARE SEMPRE LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE VISITANDO I SITI UFFICIALI O LE PAGINE SOCIAL UFFICIALI PER CHIEDERE TUTTE LE INFO. VI RINGRAZIAMO PER L'ATTENZIONE E AGGIORNEREMO LE PAGINE, DATE E INFO NEI PROSSIMI GIORNI +++
Note:
Nell’ambito di ART CITY Segnala 2020, in occasione di Arte Fiera, Vitruvio Virtual Museum presenta il museo temporaneo di realtà virtuale con questa mostra curata da Eleonora Frattarolo.

L’esposizione vuole fare un punto della situazione sulle potenzialità e lo sviluppo della realtà virtuale in campo artistico, cinematografico e scientifico attraverso opere che riproducono realtà passate o future, mondi e situazioni completamente immaginate.

Cinque di queste esperienze virtuali saranno presenti in mostra durante Artefiera, e per la prima volta riunite.

Sarà presentato anche un lavoro inedito che dà il titolo alla mostra, What if è un’indagine artistica sulle emozioni basilari dell’uomo.
A partire dalla scrittura di un soggetto e una sceneggiatura originale, il visitatore potrà ammirare affascinanti scenografie iperreali dominate dai quattro elementi: aria, terra, fuoco, acqua.

Lungo il percorso espositivo il visitatore trova anche:

* Synapse di Enrico T. De Paris esposta alla Triennale di Milano. Un labirinto a struttura molecolare progettato e popolato da oggetti volanti, creature, simboli, emblemi e metafore;

* Casa DO UT DO, realizzata per la Fondazione Isabella Seràgnoli su un disegno di Alessandro Mendini con stanze di artisti di rilievo come Daniel Libeskind, Renzo Piano e Nanda Vigo, esposta nei più importanti musei italiani come il Guggenheim di Venezia, il MAXXI di Roma e la Reggia di Caserta;

* Casa Malaparte, esposta alla Bologna Design Week 2015.
Casa Malaparte di Vitruvio è una sfida tecnologica, un’esperienza virtuale immersiva che ha riaperto al pubblico la mitica casa di Capri, discussa e amata in tutto il mondo;

* Leggero - Tributo a Freak Antoni, esposta al Museo della Musica di Bologna. È il tributo che Vitruvio Virtual Museum ha dedicato a uno degli artisti italiani più sovversivi della storia della musica italiana;

* Progetto SKA e Astri Mini-Array realizzato per l’Istituto Nazionale di Astrofisica: un viaggio interattivo nel deserto sudafricano e sul vulcano Teide dell'Isola di Tenerife.

What if. La riproducibilità tecnica nell’epoca dell’opera d’arte
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com