Mostra Verde Grazzano - Grazzano Visconti

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/07/2022 Aggiornato il 26/07/2022
Dal al
Grazzano Visconti (PC)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Parco del Castello di Grazzano Visconti, via del Castello 2
Telefono: 347/4650324
Orari di apertura: 14-18 venerdì 23 settembre; 9,30-18 24 e 25 settembre
Costo: 10 euro
Dove acquistare: www.verdegrazzano.it
Sito web: www.verdegrazzano.it
Organizzatore: Luchino Visconti, Allegra Caracciolo Agnelli, Federico Forquet
Note:
Verde Grazzano ha per parola d'ordine "green", che significa rispetto delle tradizioni e dell’artigianato legati alla natura e all’ambiente..
Accanto alle proposte dei migliori vivaisti italiani e stranieri, Verde Grazzano propone al pubblico le creazioni di un gruppo ristretto ma qualificatissimo di artisti, artigiani, creativi.

C’è chi, come ErbeLuna, propone oli essenziali derivati esclusivamente da piante di alta quota. Attenta a non danneggiarle, utilizza, ad esempio, le fronde abbattute dal vento e distilla le sue essenze con il vapore a temperatura controllata.

Si rifà all’antica tradizione officinale dell’area del bellunese, Dolomiti Officinali che raccoglie piante e fiori rispettando i tempi, le lune, gli orari della tradizione.

All’artigianato contadino mantovano si collega, con arte, Ettore Gastini che porta cesti e oggetti in giunco e offre la opportunità di conoscere la sua arte nel workshop che è in calendario nel corso della manifestazione (www.verdegrazzano.it/programma).

Samuele Bianchi, di Vases&Vasi crea e propone vasi in ceramica smaltata, resistenti al gelo, oltre che molto decorativi. Anche lui lavora seguendo le regole dell’artigianato antico di qualità.

E’ un materiale recente e molto amato, il corten, la materia prima che Ciro Scuotto maneggia con rara sapienza ed espone, per la prima volta, una colossale pianta di monstera in corten con ben 13 foglie, realizzate dall’artista sul tratto di foglie vere.

Viene da Bassano del Grappa “L’Imperfetto Design”, con la sua ormai celebre sedia “Adirondack e altre creazioni. La materia prima naturale è il legno di cirmolo, pregiato, balsamico e resistete ai tarli.

No Pest è il motto, e il marchio, che Alfredo Lugli ha scelto per la sua linea di prodotti a base di olio di Neem spremuto a freddo, per il controllo e contrasto naturali dei parassiti di orti e giardini.

Roberto Giobergia, punta al benessere della famiglia accanto a quello delle piante. La sua azienda propone stilose stanze vetrate da utilizzare per creare giardini di sogno o serre godibili in ogni momento dell’anno.

Fiori e piante si possono coltivare ma anche “solo” disegnare. E in esclusiva per Verde Grazzano, Adriana Basso terrà un laboratorio di acquerello botanico nelle giornate di sabato e domenica. Necessaria la prenotazione
(mail: info@verdegrazzano.it).

Un’arte molto antica è quella della composizione floreale. Vincenza Molignani di Viola Fiore offre di quest’arte una interpretazione del tutto originale, rispettando la libertà dei fiori, la loro stagionalità e utilizzando, in abbinamento, i più diversi materiali di recupero.
Verde Grazzano
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com