Mostra Venia Dimitrakopoulou. Futuro primordiale. Materia - Palermo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/11/2018 Aggiornato il 05/12/2018

Al Museo Salinas di Palermo l'universo creativo dell'artista greca Venia Dimitrakopoulou è rappresentato da una selezione di opere, sculture, carte e installazioni, alcune esposte per la prima volta in Italia, tra le quali spiccano realizzazioni site-specific inedite, per una mostra-installazione curata da Afrodite Oikonomidou e Matteo Pacini, che dialoga con i reperti archeologici esposti in permanenza nelle sale museali. 

Dal al
Palermo (PA)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Sicilia
Luogo: Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas", piazza Olivella 24
Telefono: 091/7489995
Orari di apertura: 9,30-18; domenica 9,30-13. Lunedì chiuso
Costo: 3 euro
Dove acquistare: https://www.coopculture.it/ticket.cfm?office=Venia%20Dimitrakopoulou%2E%20Futuro%20Primordiale%20-%20Materia&id=251&evento=982
Sito web: https://www.coopculture.it/events.cfm?id=982
Organizzatore: Museo Salinas, curata da Afrodite Oikonomidou e Matteo Pacini
Note:
Il Salinas, infatti, è il più antico museo dell'isola e la più importante istituzione museale pubblica dedicata all'arte greca e punica in Sicilia, che su indirizzo del Direttore Francesca Spatafora si è aperta negli ultimi anni ai linguaggi dell'arte contemporanea. In mostra sono messi in evidenza i temi tipici di tutta la produzione della scultrice ellenica: il dialogo continuo tra il passato e il presente, partendo dal retaggio archeologico che accomuna la cultura greca a quella del nostro Paese. In tutti i lavori esposti al Museo Salinas protagonista è la materia, dalla pietra lavica alla carta a mano cinese, dal bronzo al marmo, dal gesso alla terracotta, che sottolinea quanto l'archeologia riviva nella contemporaneità e l'immersione nel passato serva a comprendere il presente. Tutte le opere della Dimitrakopoulou hanno un profondo carattere antropocentrico e riflettono sul ruolo dell'esistenza umana nello spazio e nel tempo che l'artista sceglie di cogliere nella sua creazione, chiamando l'osservatore a partecipare dell'espressione artistica, a viverla come una relazione con se stesso, attraverso un'esperienza interiore, mentale e sentimentale. L'esposizione ha i patrocini del Ministero della Cultura e dello Sport della Repubblica Ellenica, dell'Ambasciata di Grecia a Roma, dell'Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana - Regione Siciliana, del Comune di Palermo ed è inserita nelle manifestazioni del progetto Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.
Venia Dimitrakopoulou. Futuro primordiale. Materia
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com