Mostra Venezia e San Pietroburgo. Artisti, principi e mercanti - Mestre

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/01/2019 Aggiornato il 09/01/2019
Dal al
Mestre (VE)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Veneto
Luogo: Centro Culturale Candiani, piazzale Candiani 7
Telefono: 041/2386111
Orari di apertura: 10-19. Lunedì chiuso
Costo: 5 euro; ridotto 3 euro
Dove acquistare: www.visimuve.it/it/servizieducativi
Sito web: www.candiani.comune.venezia.it
Organizzatore: Fondazione Musei Civici di Venezia e Museo Statale Ermitage, con la collaborazione di Ermitage Italia
Note:
L'esposizione presenta più di 70 opere dall'Ermitage di cui 20 dipinti dei grandi maestri veneti, dal Cinquecento al Settecento. Da Veronese a Tiziano, fino a Tiepolo, Canaletto e Guardi. Opere mai esposte prima d’ora in Italia e talvolta mai uscite dall’Ermitage in mostra a Mestre, tra cui due inediti Carlevarjs e una singolare opera tarda di Jacopo Tintoretto. Oggi il Museo Statale Ermitage custodisce una delle più ricche collezioni di arte veneziana al mondo e la formazione di questa raccolta è uno fra i più interessanti capitoli della storia del collezionismo, capace ancora di sorprendere con nuove scoperte e ritrovamenti. Questa mostra intende riannodare i fili della relazione tra le due città, a raccontare le mille storie sottese in queste raccolte, a riportare, sia pure temporaneamente, nella terra natia alcuni dei capolavori veneti emigrati in Russia. La mostra, curata da Irina Artemieva e Alberto Craievich con la direzione scientifica di Gabriella Belli, e costruita congiuntamente dalla Fondazione Musei Civici di Venezia e dal Museo Statale Ermitage, con la collaborazione di Ermitage Italia, documenta, grazie a 70 tra dipinti e disegni di grandi maestri veneti dal Cinquecento al Settecento provenienti dall’Ermitage, non solo i percorsi che hanno condotto l’arte della Serenissima nel museo russo, ma anche inediti intrecci culturali tra le raccolte delle due città. Il Settecento è stato il secolo d’oro della passione russa per l’arte veneziana quando San Pietroburgo divenne una delle mete più ricercate dagli artisti soprattutto veneti. A testimoniare tutto ciò vi è la straordinaria selezione in mostra di oltre venti dipinti dei maggiori artisti veneti dal XVI al XVIII secolo, da Tiziano, Tintoretto e Veronese, a Canaletto, Tiepolo, Guardi, Bellotto, ognuno dei quali riassume, nella propria vicenda, un episodio specifico nella formazione della raccolta veneziana del museo russo.
Venezia e San Pietroburgo. Artisti, principi e mercanti
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com