Mostra Urban Mining / Rigenerazioni Urbane - Gallarate

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 13/05/2016 Aggiornato il 13/05/2016

Gallarate ospita la XXV edizione del Premio Nazionale Arti Visive "Città di Gallarate", fondato nel 1949, che ha contribuito alla formazione della collezione permanente del Museo MA*GA. Alcuni spazi della città e il Museo stesso accolgono le installazioni sIte specific di 9 artisti: A12, Luca Bertolo, Ludovica Carbotta, Ettore Favini, Luca Francesconi, Christiane Loehr, Maria Migliora, Cesare Pietroiusti e Luca Trevisani. Per questa edizione il Premio Gallarate ha chiesto agli autori di pensare delle opere inedite che avessero per tema "Il torrente Arno e la città di Gallarate", guardando così alla città e alla sua storia. Il corso d'acqua che attraversa la città viene letto come un elemento metaforico per raccontare la storia della città, il suo sviluppo industriale e la conformazione dell'attuale identità del territorio. In questo senso il titolo della mostra fa riferimento a una pratica di scavo, di riscoperta di memorie, architetture, spazi e significati sia dal punto di vista fisico e urbanistico sia dal punto di vista simbolico.

Dal al
Gallarate (VA)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Museo MA*GA, via De Magri 1
Telefono: 0331/706011
Orari di apertura: 10-18,30; sabato e domenica 11-19. Lunedì chiuso
Costo: 5 euro; ridotto 3 euro
Urban Mining / Rigenerazioni Urbane
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com