Mostra Un’eterna bellezza. Il canone classico nell’arte italiana del primo Novecento - Rovereto

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 30/06/2017 Aggiornato il 01/07/2017

Attraverso alcuni capolavori del primo Novecento, la mostra propone un percorso tra le opere dei maestri dell'arte italiana che si rivolgono al passato e al canone classico per trarre ispirazione. In una rara sintesi tra l'evocazione della classicità e le aspirazioni della modernità, alcuni maestri abbandonano le sperimentazioni degli anni precedenti, senza rinunciare però al proprio tempo, senza nostalgia, senza tornare indietro, ricercando le regole e l'armonia. Dopo la Grande Guerra, nel periodo delle ricostruzioni, molti artisti, delusi dai tragici eventi internazionali, rinunciano al sogno del progresso tipico della avanguardie di inizio secolo e nel clima europeo del "ritorno all'ordine", del ritorno alla ragione, emergono l'affermazione dei principi di bellezza e armonia. Nasce così un linguaggio nuovo che riprende, in chiave moderna, i valori dell'arte antica e rinascimentale, che reinterpreta i soggetti allegorici, il ritratto, la figura, il paesaggio e la natura morta. Sono esposte più di cento opere di alcuni tra i più significativi artisti dell'arte italiana, da Carrà, Casorati, de Chirico, de Pisis, Savinio, Severini, Sironi a Bucci, Cagnaccio di San Pietro, Donghi, Dudreville, Funi, Malerba, Martini, Marussig, Oppi e Wildt. Dei capolavori esposti una parte viene dalle Collezioni museali del Mart, un'altra parte è costituita da prestiti eccellenti provenienti dalle maggiori raccolte europee. Il percorso espositivo è articolato in sette sezioni: Metafisica del tempo e dello spazio; Evocazioni dell'antico, Paesaggi, La poesia degli oggetti; Ritorno alla figura; Il ritratto; il nudo come modello; Le stagioni della vita. La mostra, a cura di Beatrice Avanzi e Daniela Ferrari, è prodotta dal Mart e dalla Fondazione MAPFRE, istituzione filantropica senza scopo di lucro, fondata nel 1975 con l'obiettivo di contribuire al benessere e alla crescita dei cittadini e della società.

Dal al
Rovereto (TN)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Trentino Alto Adige
Luogo: Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, corso Bettini 43
Telefono: 800/397760; 0464/438887; Sito: www.mart.trento.it
Orari di apertura: 10-18; venerdì 10-21. Lunedì chiuso
Costo: 11 euro; ridotto 7 euro. Ingresso libero ogni prima domenica del mese
Un’eterna bellezza. Il canone classico nell’arte italiana del primo Novecento
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com