Mostra Tullio Pericoli. Frammenti - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/10/2021 Aggiornato il 11/10/2021
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Reale, Appartamento dei Principi, piazza del Duomo 12
Telefono: 02/88465230
Orari di apertura: 10-19,30; giovedì 10-22,30. Lunedì chiuso
Costo: 6 euro; ridotto 4 euro
Dove acquistare: https://www.palazzorealemilano.it/
Sito web: www.palazzorealemilano.it
Organizzatore: Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale, Skira Editore e Design Terrae
Note:
La mostra monografica dedicata all’opera di Tullio Pericoli (Colli del Tronto, 1936), artista marchigiano, milanese dal 1961, intende essere un punto di riflessione e un omaggio alla sua carriera, alla sua attività feconda e multiforme, alle sue opere che hanno trovato accoglienza in esposizioni, pagine di giornali, volumi, committenze.
Un’attività che nell’ultimo ventennio si è concentrata sul paesaggio, ma non si possono non ricordare i suoi ritratti di personaggi della cultura, pubblicati in tutto il mondo e le sue incursioni nel teatro, con le messe in scena di opere per l’Opernhaus di Zurigo e il Teatro alla Scala di Milano.

L’esposizione traduce un progetto particolarmente complesso per diversi aspetti, tra i quali il
numero di opere, oltre 150, che vanno dal 1977 al 2021, una raccolta imponente che contiene una grande parte dell’ultima produzione dell’artista, che si inscrive nella sua riflessione sempre attiva sul paesaggio.

Da segnalare la stanza dedicata ai ritratti: fisionomie fedeli e al tempo stesso trasfigurate; una
sorta di assemblea delle figure più importanti della scena culturale internazionale, amici,
colleghi, ispiratori.

La mostra è curata dal critico d'arte Michele Bonuomo con il sostegno dell’artista e realizzata nell’allestimento da Pierluigi Cerri.

Foto:
Tullio Pericoli, Perdita d'occhio, 2011.
Tullio Pericoli. Frammenti
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com