Mostra Truly. Fabio Viale - Pietrasanta

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 28/06/2020 Aggiornato il 28/06/2020
Dal al
Pietrasanta (LU)
Regione: Toscana
Luogo: Piazza del Duomo, Chiesa e Chiostro di Sant'Agostino
Telefono: 055/287748; 0584/7951
Orari di apertura: 19-24 fino al 6 settembre; dal 7 settembre martedì 17-20, venerdì 17-23, sabato e domenica 10 -13 e 17-20
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.comune.pietrasanta.lu.it; www.galleriapoggiali.com
Organizzatore: Comune di Pietrasanta, Galleria Poggiali
Note:
La mostra personale di Fabio Viale (Cuneo, 1975) si sviluppa nei luoghi simbolo della città di Pietrasanta con una serie di opere pensate in dialogo con alcuni spazi cittadini.

L'artista interpreta il senso dei nostri giorni di forzato isolamento, presentando, tra le altre opere, la scultura Le Tre Grazie, allestita in anteprima assoluta all’interno della Chiesa di Sant’Agostino.

In marmo bianco e dal panneggio dettagliato, la scultura ha come soggetti tre donne originarie di Ghardaia, città algerina di religione islamica ibadita dove la donna indossa il tradizionale haik, un’ampia veste bianca lunga fino ai piedi, avvolta intorno al corpo e al viso che lascia scoperto un solo occhio.

Viale, entrato in contatto con questa città durante uno dei suoi frequenti viaggi, desidera porre particolare attenzione sul tema della libertà negata e al contempo sulla percezione scontata che ne hanno gli occidentali, i quali, proprio ora in momenti di forte limitazione, ne avvertono la misura.

Rispondendo allo stimolo della nuova iconografia cui tutti noi siamo sottoposti, i cosiddetti dispositivi di protezione individuale, in particolare le mascherine sul volto, Le Tre Grazie formano un cortocircuito visivo e semantico che, a dispetto del titolo, non ha alcun riferimento classico: connettendosi alla simbologia del velo e all’esperienza del distanziamento sociale, basato sulla diffidenza verso il prossimo, specie se coperto, la scultura si apre a significati religiosi e comportamentali.

In occasione della mostra, Fabio Viale ha previsto l’allestimento nella piazza del Duomo di alcuni marmi tatuati, di grande dimensione.

Nel Chiostro di Sant’Agostino e nelle sale adiacenti al piano terra sono allestiti alcuni lavori che hanno scandito il percorso dell’artista: da Infinito, scultura in marmo nero che rappresenta le ruote di un SUV intrecciate, a una versione de La Suprema che ritrae due cassette per la frutta con impeccabile effetto legno.

La mostra è mostra a cura di Enrico Mattei.





Truly. Fabio Viale
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com