Mostra Tra simbolismo e futurismo. Gaetano Previati - Ferrara

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 29/01/2020 Aggiornato il 08/06/2020
Dal al
Ferrara (FE)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Castello Estense, largo Castello 1
Telefono: 0532/299233
Orari di apertura: 9,30-13,30; 15,30-19,30. Martedì mattina chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 6 euro. L'ingresso sarà contingentato e consentito a un massimo di 15 visitatori ogni 20 minuti
Dove acquistare: https://prenotazionemusei.comune.fe.it
Sito web: www.castelloestense.it; www.palazzodiamanti.it
Organizzatore: Fondazione Ferrara Arte, Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea e Servizio Castello Estense, Musei d'Arte Antica, Sacra e Storico-Scientifici
Note:
In occasione del centenario della morte di Gaetano Previati (Ferrara, 1852 - Lavagna, 1920) la sua città natale gli dedica una mostra al Castello Estense che rilegge gli aspetti più affascinanti e innovativi della sua opera.

Dipinti, disegni, cimeli e documenti inediti ripercorrono l’avventura che ha condotto Previati dalle visionarie interpretazioni storiche e letterarie alla pittura degli stati d’animo, attraverso illustrazioni fantasmagoriche, radiosi paesaggi, toccanti icone e suggestioni musicali.

L’esposizione intende evidenziare la tensione costante nella ricerca di Previati verso il superamento dei tradizionali confini della pittura “da cavalletto”, intesa come mezzo espressivo, come codice visivo o ancora come modalità di interazione con il pubblico.

La sua ricerca occupa un fondamentale ruolo di snodo nel rinnovamento dell’arte italiana alla fine del secolo: Previati è stato considerato un erede dei maestri del passato, una figura guida del divisionismo italiano, ma anche un esempio per i giovani futuristi.

La mostra è organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, che conservano un vasto fondo di dipinti e opere su carta dell’artista.

La riapertura, da sabato 6 giugno, è stata prevista attivando tutte le misure di prevenzione per il contrasto alla diffusione del Covid-19: l'ingresso al museo sarà contingentato e consentito a un massimo di 15 visitatori ogni 20 minuti. La prenotazione è fortemente consigliata alla pagina web: https://prenotazionemusei.comune.fe.it
Tra simbolismo e futurismo. Gaetano Previati
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com