Mostra Tomás Saraceno: Aria - Firenze

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/12/2019 Aggiornato il 05/02/2020
Dal al
Firenze (FI)
Regione: Toscana
Luogo: Palazzo Strozzi, piazza degli Strozzi
Telefono: 055/2645155
Orari di apertura: 10-20; giovedì 10-23
Costo: 13 euro; ridotto 10 euro

+++ ALLA LUCE DELLE NUOVE DISPOSIZIONI GOVERNATIVE IN MERITO ALL'EMERGENZA CORONAVIRUS, TUTTI LE MOSTRE POTREBBERO SUBIRE VARIAZIONI O SOSPENSIONI. INVITIAMO I LETTORI A CONTATTARE SEMPRE LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE VISITANDO I SITI UFFICIALI O LE PAGINE SOCIAL UFFICIALI PER CHIEDERE TUTTE LE INFO. VI RINGRAZIAMO PER L'ATTENZIONE E AGGIORNEREMO LE PAGINE, DATE E INFO NEI PROSSIMI GIORNI +++
Note:
Grande mostra dedicata a uno dei più originali e visionari artisti contemporanei, la cui ricerca poliedrica e creativa combina varie discipline: arte, architettura, scienze naturali, astrofisica, filosofia, antropologia, ingegneria.

Tomás Saraceno trasforma Palazzo Strozzi in uno spazio di sperimentazione e coinvolgimento: un percorso che propone esperienze partecipative per ripensare il modo in cui abitiamo il mondo, ascoltando voci impercettibili, mai prima udite, di altri esseri viventi, in una nuova riflessione tra Uomo e Natura.

La mostra propone un dialogo innovativo tra Rinascimento e contemporaneità, un cambiamento di paradigma, una trasformazione del punto di vista: dall’Uomo al centro del Mondo, all’Uomo come parte di un Universo in cui ricercare una nuova armonia.

Con i suoi lavori l’artista propone mondi paralleli in cui emergono come temi fondamentali la sostenibilità, la volontà di superare le barriere geografiche e sociali, il coinvolgimento fisico e concettuale del pubblico, lo studio della natura e dei suoi fenomeni.

Punto di partenza della mostra è la nuova grande installazione site specific per il Cortile di Palazzo Strozzi, Thermodynamic Constellation, composta da grandi sfere specchianti sospese, prototipi di sculture capaci di fluttuare in tutto il mondo, libere da combustibili fossili, verso una nuova era di sintonia con l’aria e l’atmosfera: l’Aerocene.

La mostra prosegue poi al Piano Nobile, in un percorso tra grandi installazioni che permettono ai visitatori di immergersi in ambienti immaginifici fatti di nuvole specchianti.

Il ragno e le ragnatele, in particolare, appaiono metafora della mostra.
Le ragnatele tessute da varie specie di ragni creano sculture ibride formando un paesaggio fluttuante: essendo gli aracnidi sordi e muti, le ragnatele sono un’estensione dei loro sensi e rappresentano le loro orecchie, occhi, bocche, oltre che spazio vitale e humus per il loro sostentamento.

La mostra, a cura di Arturo Galansino, è promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi e dallo Studio Tomás Saraceno.
Tomás Saraceno: Aria
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com