Mostra Il Tempo di Signorini e De Nittis. L’Ottocento aperto al mondo nelle Collezioni Borgiotti e Piceni - Viareggio

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 24/07/2016 Aggiornato il 24/07/2016

Una serie di affascinanti tele di artisti appartenenti al cosiddetto momento macchiaiolo, da De Nittis a Zandomeneghi e Boldini, fino a Signorini e Lega costruiscono un racconto per immagini del rapporto tra due intellettuali e grandi conoscitori d’arte nella Milano di via Manzoni, all’indomani del secondo conflitto mondiale. Ci si riferisce a Enrico Piceni (1901-1986) e Mario Borgiotti (1906-1977) che abitavano con le loro collezioni a pochi passi di distanza e frequentavano il mondo della cultura di quegli anni. Piceni si occupava della Medusa e dei Gialli per Arnoldo Mondadori, era traduttore della Dickens e della Bronte, amico di Montale e Vergani, stimava gli “italiani a Parigi”, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi e Giovanni Boldini, dei quali cercava le opere.Borgiotti, livornese di nascita, era musicista e violinista, innamorato dei “macchiaioli” dei quali collezionava opere di qualità. Molte delle opere esposte al Centro Matteucci sono rimaste “private” da decenni, mai concesse in mostra neppure ai musei. Accanto ai capolavori delle due collezioni milanesi, si trova un nucleo di altre opere di confronto, scelte fra i migliori lavori sia dell’Ecole Italienne sia dei Macchiaioli.

Dal al
Viareggio (LU)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Toscana
Luogo: Fondazione Matteucci per l’Arte Moderna, via Gabriele D’Annunzio 22
Telefono: 0584/430614; Sito: www.centromatteucciartemoderna.it 
Orari di apertura: 17-23 da martedì a venerdì; 10-13; 17-23 sabato e domenica. Lunedì chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 5 euro
Il Tempo di Signorini e De Nittis. L’Ottocento aperto al mondo nelle Collezioni Borgiotti e Piceni
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com