Mostra Sulle tracce di Clemente - Sassari

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 30/05/2021 Aggiornato il 18/06/2021
Dal al
Sassari (SS)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Sardegna
Luogo: Museo Archeologico ed Etnografico "Giovanni Antonio Sanna", via Roma 64
Telefono: 079/272203
Orari di apertura: 9-20. Domenica e lunedì chiuso
Costo: 3 euro; ridotto 1,50 euro. È richiesta la prenotazione. Info e prenotazioni: drm-sar.museoarcheoss.prenotazioni@beniculturali.it
Dove acquistare: www.museosannasassari.it - Info e prenotazioni: drm-sar.museoarcheoss.prenotazioni@beniculturali.it
Sito web: www.museosannasassari.it
Organizzatore: Museo Nazionale Archeologico ed Etnografico “Giovanni Antonio Sanna”
Note:
Sarà una grande mostra ideata e progettata da Antonio Marras ad anticipare l’apertura della Sezione Etnografica del Museo Nazionale Archeologico ed Etnografico “Giovanni Antonio Sanna” di Sassari.
L’esposizione resterà allestita per un intero anno, occupando lo spazio del cosiddetto Padiglione Clemente.

Vi sarà esposta una selezione dell’immenso patrimonio etnografico (abiti, vestiti, gioielli, manufatti artistici) del Museo insieme a reperti archeologici e a testimonianze di arte moderna e contemporanea, a proporre un dialogo tra origini antiche, tradizione e attualità, tra memoria e presente.

II museo nazionale Archeologico ed Etnografico “Giovanni Antonio Sanna” di Sassari rappresenta la più importante istituzione museale della Sardegna settentrionale. La raccolta museale, è costituita da una sezione archeologica, con reperti che vanno dal Paleolitico alla fine del Medioevo) e da una sezione etnografica, che comprende tessuti, legni, mobili, ceramiche, gioielli, cesti, armi, utensili e abiti tradizionali.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com