Mostra STREGHERIE. Fatti, scandali e verità sulle sovversive della storia - Monza

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 20/09/2022 Aggiornato il 20/09/2022
Dal al
Monza (MB)
Regione: Lombardia
Luogo: Belvedere della Villa Reale, viale Brianza 1
Telefono: 351/6560343
Orari di apertura: 10,30-18,30 giovedì e venerdì; 10,30-20 sabato e domenica
Costo: 15 euro; ridotto 13 euro
Dove acquistare: www.stregherie.it
Sito web: www.stregherie.it; www.vertigosyndrome.it
Organizzatore: Vertigo Syndrome
Note:
La mostra espone una collezione di stampe antiche unica al mondo, che mette insieme i maggiori incisori ed artisti degli ultimi due secoli con straordinari illustratori anonimi dimenticati, presentando scene di malefici, torture, sabba osceni, crudi episodi di stregoneria ma anche scene luminose di streghe buone, zingare che guariscono bambini dalle malattie e simboli magici nascosti in quadri pastorali.

La mostra rende giustizia al senso più pieno della parola “Strega”, dichiarando che in un mondo che apparentemente ha rinunciato a ogni senso del sacro e a molti dei suoi antichi legami con la natura, esiste ancora, oggi come un tempo, una società di donne che si dedica all’occulto e che usa la magia per risolvere i problemi del quotidiano.

Si diventa streghe per affermare la propria personalità, per sfuggire alle botte di un marito manesco, per insoddisfazione di sé, per impulsi erotici, per odio verso i propri nemici, perché attratte dalla luna o dalla potenza delle piante.

L’elenco delle opere racchiude circa cento incisioni originali antiche, scelte dal curatore Luca Scarlini all’interno della collezione Guglielmo Invernizzi.

A fianco delle opere, la mostra presenta una selezione di manifesti, locandine e fotobuste, provenienti dalla sterminata collezione di cimeli cinematografici di Alessandro Orsucci, e una serie di oggetti originali, mai visti in Italia, legati al mondo della stregoneria – antichi calderoni, bacchette, feticci, amuleti e talismani – prestati dal leggendario Museo specializzato in Stregoneria di Boscastle, in Cornovaglia.

Inoltre, una sezione di interesse locale, è dedicata al raro romanzo storico La strega di Monza, scritto da Giuseppe Bertoldi da Vicenza nel 1861, proveniente dalla Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, che racconta le vicende della Matta Tapina, Strega herbaria, che visse nel “Bosco Bello”, selva poi inglobata nel Parco di Monza.

La mostra si completa con una sezione separata che racchiude sei illustrazioni originali inedite di Gloria Pizzilli, artista italiana di fama internazionale, già pubblicata dalle maggiori testate del mondo, tra cui The New Yorker, The New York Times, Scientific American, The Boston Globe, GQ Usa.

Dida: John William Waterhouse_The magic circle (Il cerchio magico)_fotoincisione_Collezione Invernizzi.

STREGHERIE. Fatti, scandali e verità sulle sovversive della storia
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com