Mostra Sexophilia, ottanta disegni e una canzone - Palermo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/02/2021 Aggiornato il 09/02/2021
Dal al
Palermo (PA)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Sicilia
Luogo: RizzutoGallery, via Maletto 5
Telefono: 347/1769901
Orari di apertura: 16-20 da martedì a sabato. Domenica e lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero, ingressi contingentati
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.rizzutogallery.com
Organizzatore: RizzutoGallery di Palermo
Note:
RizzutoGallery presenta la bipersonale di Francesco De Grandi e Daniele Franzella, con la partecipazione di Serena Ganci e Simona Norato.

Nell’estate 2019 Francesco De Grandi inizia un ciclo di acquerelli erotici che nel tempo ha continuato a produrre con spirito ludico e intimista. Sono immagini di donne, uomini, animali mostruosi nell’atto sessuale, in pose provocanti o in atti onanistici.
Il sesso è attraversato trasversalmente con direttrici che vanno dal mero porno hard-core fino alla mitologia classica.  La tecnica dell’acquerello restituisce una fluidità di tocco e di pensiero, come se potessimo scrutare nella mente dell’artista e vedere il flusso del suo piacere.

Contestualmente Daniele Franzella si ritrova anche lui a lavorare sul “tema” producendo una serie di cianotipie di analoga ispirazione.
A partire dagli effetti letterari dell'amore romantico dei troubadours, che in tutti i modi prova a non invilirsi con l'amore carnale, le cianotipie di Franzella sembrano immagini rubate alla pudicizia di un talamo nuziale.  Una fuoriuscita dalle insuperabili barriere della moralità e della convenzione, dove nella monocromia dei blu annegano piccoli racconti voyeuristici; racconti a bassa voce di desiderio e corruzione.

A suggellare la mostra la partecipazione di Serena Ganci e Simona Norato, che per questa occasione si riuniscono in iotatola, creando un brano ad hoc intitolato appunto Sexophilia, in cui le due musiciste riportano l’erotismo dell’autore americano Henry Miller rielaborando il testo di Opus Pistorum, narrazione che racconta le gesta sessuali di Alf. 

Il brano, scritto da Simona Norato, è stato arrangiato in pieno stile iotatola, con la collaborazione di Roberto Cammarata, Angelo Sicurella, Marta Cannuscio, Carmelo Drago e Giuseppe Rizzo.

Dato il contenuto esplicito delle opere la mostra è riservata a un pubblico adulto.

Sexophilia, ottanta disegni e una canzone
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com