Mostra Senza Titolo (2005). Jannis Kounellis in Statale - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 13/02/2018 Aggiornato il 05/12/2018

Nella sede centrale della Statale a Milano viene esposta al pubblico una imponente opera di Jannis Kounellis (1936-2017), a un anno dalla sua scomparsa, uno dei maggiori artisti del Novecento e tra i massimi rappresentanti dell'Arte Povera. 

Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Università Statale di Milano, via Festa del Perdono 7
Telefono: 02/503111
Orari di apertura: 9-19 da lunedì a venerdì
Costo: 0 - Ingresso libero
Note:
L'opera è stata concessa in comodato gratuito all'Ateneo dalla Fondazione Arnaldo Pomodoro, che nel 2006 invitò l’artista ad allestire nel proprio spazio espositivo di Via Solari 35 a Milano, la grande mostra intitolata “Atto unico”, curata da Bruno Corà. L'opera si presenta come una lunga putrella di ferro, montata in verticale, che occupa in altezza tutto lo spazio, dal pavimento al soffitto. Sulla sua sommità è adagiata una grande risma di fogli da disegno, che piegandosi naturalmente verso il basso formano una sorta di capitello. Il ferro, come materiale grezzo e industriale e la struttura della putrella, come elemento che evoca la costruttività, ricorrono spesso nel lavoro di Kounellis, mentre i fogli da disegno rimandano all’attività tradizionale dell’artista. Realizzata appositamente per gli spazi della prima sede della Fondazione Pomodoro e alta 540 cm, l’opera si inserisce perfettamente nell’architettura del nuovo spazio che la ospita in Statale, progettato da Piero Portaluppi nei primi anni Cinquanta. Questa iniziativa rappresenta una tappa fondamentale dell’attività della Fondazione Arnaldo Pomodoro, che intende far conoscere la propria collezione al di fuori degli spazi museali e dei luoghi solitamente adibiti a esposizioni d’arte, per rendere patrimonio di tutti l’arte contemporanea.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.