Mostra Selvatica. Arte e Natura in Festival - Biella

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 27/01/2022 Aggiornato il 27/01/2022
Dal al
Biella (BI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Piemonte
Luogo: Biella Piazzo, nei tre complessi di Palazzo Gromo Losa (via Garibaldi 17), Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora
Telefono: 015/0991868
Orari di apertura: 10-19 sabato e domenica
Costo: 7 euro; ridotto 5 euro, Biglietto unico d’ingresso per le tre sedi espositive
Dove acquistare: http://www.selvaticafestival.net
Sito web: www.selvaticafestival.net
Organizzatore: Palazzo Gromo Losa Srl in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e E20Progetti
Note:
Biella, Città Creativa UNESCO, ospita la nona edizione di Selvatica – Arte e Natura in Festival, l’evento che racconta la bellezza della natura attraverso artisti, fotografi, creativi e ricercatori in un insieme di proposte che coniugano mostre di pittura, fotografia, scultura, laboratori e conferenze.

Il Festival si svolgerà nella storica cornice di Biella Piazzo, nei tre complessi di Palazzo Gromo Losa, Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora che costituiscono il “Polo culturale di Biella Piazzo”.

Selvatica è una delle poche manifestazioni nel panorama italiano che si occupa totalmente di natura e ambiente in tutte le loro declinazioni e vuole stimolare una riflessione collettiva sui temi proposti e sull’importanza di educare le nuove generazioni alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente, temi sempre più importanti nel dibattito pubblico.

Palazzo Gromo Losa ospita la mostra On Assignment. Una vita selvaggia, che presenta le immagini dei reportage realizzati dal fotografo Stefano Unterthiner nel periodo 2006-2017 su commissione del National Geographic Magazine.

Una retrospettiva che intende invitare il pubblico a scoprire il mondo della fotografia naturalistica provando a raccontare, attraverso la vita e lo sguardo di un grande fotografo, il nostro rapporto con la natura e le altre specie. Inoltre, verrà ospitata un’anteprima dell’ultimo grande progetto di Unterthiner, il racconto di un anno trascorso alle Svalbard, una testimonianza emozionante e appassionata che segue il ritmo delle stagioni e che ha portato alla realizzazione del libro Un mondo diverso (Ylaios, 2021).

Palazzo Gromo Losa accoglie inoltre una personale della giovane artista Silvia De Bastiani, originaria di Feltre, che nel 2020 con l’acquerello Dolomiti, Pale di San Martino, dipinto en plein air in quota, ha vinto la seconda edizione del Concorso Nazionale di Pittura Be Natural/Be Wild indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella in occasione di Selvatica 2020.
In mostra una serie di acquerelli ispirati al territorio biellese che rappresentano boschi e cime di montagne che l’artista ha dipinto dal vero nell’autunno 2021.

Tra giardino, spazi esterni e salette interne del Gromo Losa invece saranno esposte le sculture dell’artista italiana di padre americano Jessica Carroll, che dagli anni ’80 lavora sul tema delle api e della natura in generale realizzando installazioni di grande suggestione.

Palazzo Gromo Losa è anche la sede di KRYPTÒS. Inganno e mimetismo nel mondo animale, esposizione scientifica a cura di Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli dove sarà possibile osservare dal vero le straordinarie strategie di mimetismo di diverse specie di animali: rane, piccoli gechi, insetti foglia, mantidi e ragni con livree sorprendenti, presentanti all'interno di grandi terrari arredati che riproducono l’ambiente naturale delle specie ospitate.

A Palazzo Ferrero ritorna Glanzlichter, il più grande concorso di fotografia naturalistica della Germania e uno dei più importanti d’Europa, a cui ogni anno partecipano migliaia di fotografi; un viaggio in tutto il mondo attraverso una selezione unica di magnifiche immagini, da paesaggi ad animali in natura.

Ancora a Palazzo Ferrero sono ospitate le mostre legate a Nuvolosa - il festival del fumetto a Biella, kermesse dedicata al fumetto organizzata dall'Assessorato alle Politiche Giovanili della Città di Biella in collaborazione con l'associazione culturale Creativecomics di Vercelli, per la prima volta in partnership con Selvatica.
A Palazzo Ferrero trova ospitalità anche la collettiva del Fotoclub Biella, con una selezione dei più suggestivi scatti a tema naturalistico dei soci del sodalizio.
Le sale del Palazzo ospitano anche l’installazione-opera collettiva l’Albero degli Alberi a cura di Aipan, Associazione Italiana per l’Arte Naturalistica.

Palazzo La Marmora ospita la personale di un esponente di spicco della grafica d’arte mondiale contemporanea, il grande maestro Keisei Kobayashi. Capostipite di una visione onirica dell’arte, il maestro è autore di composizioni di grande suggestione in cui uomo e natura, città e foreste, convivono in armonia ed equilibrio.

Ad ogni osservazione i suoi capolavori offrono scoperte continue: edifici, piante, fiori e animali che spuntano da altrettanti elementi architettonici, foglie e bestie. Le opere sono incise su legno in silografia, la più arcana e complessa delle tecniche incisorie. In mostra una selezione di 10 lavori prodotti dal 1984 al 2021 che ripercorrono l’intera carriera dell’incisore.

Lo Spazio Cultura della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ospita invece le opere dei finalisti del Concorso Nazionale di Pittura Be Natural/Be Wild, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella rivolto a pittori e disegnatori maggiorenni, italiani e stranieri, residenti in Italia, desiderosi di dar voce al mondo naturale che li circonda, e di Nord Ovest Naturae Photo Contest, organizzato da E20Progetti, WWF Oasi e Aree Protette Piemontesi e Associazione Stilelibero.

Il concorso, al quale possono partecipare fotografi dilettanti, amatori e professionisti di ogni nazionalità, premia le migliori immagini scattate nei territori di Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta. Un’opportunità per conoscere e valorizzare la natura e i variegati ambienti che caratterizzano il Nord Ovest d’Italia. Quest’anno il concorso avrà anche una sezione speciale dedicata all’Oasi Zegna intitolata “Territorio dell’anno - Oasi Zegna”.



AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com