Mostra Selvatica. Arte e Natura in Festival - Biella

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/09/2020 Aggiornato il 09/09/2020
Dal al
Biella (BI)
ATTENZIONE
A causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, le mostre sono sospese su tutto il territorio nazionale dal 5 novembre al 3 dicembre 2020, come stabilito dal Dpcm del 3 novembre 2020.
Regione: Piemonte
Luogo: Biella Piazzo, Palazzo Gromo Losa, via Garibaldi 17, Palazzo Ferrero, Palazzo La Marmora
Telefono: 015/0991868
Orari di apertura: 10-19 sabato e domenica
Costo: 7 euro; ridotto 5 euro
Dove acquistare: www.selvaticafestival.net
Sito web: www.selvaticafestival.net
Organizzatore: Palazzo Gromo Losa Srl
Note:
Biella ospita l'ottava edizione dell’evento in cui le arti visive dialogano con la bellezza della natura diventando un filtro con cui osservare il mondo.

Il cuore del Festival ha sede nella zona storica di Biella Piazzo,
nei tre complessi di Palazzo Gromo Losa, Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora che costituiscono il “Polo culturale di Biella Piazzo”.

Il Festival, progettato da Palazzo Gromo Losa Srl, ideato da E20Progetti e da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, riunisce artisti, fotografi, creativi e ricercatori in un insieme di proposte che riuniscono mostre di pittura, fotografia, scultura, laboratori didattici e eventi collaterali.

Nei tre palazzi del Piazzo, in un itinerario diffuso, i visitatori potranno ammirare le sculture lignee di Jürgen Lingl-Rebetez, realizzate con una originale tecnica di intaglio, ospitato a Biella in virtù di una collaborazione con il MUSE di Trento.
In esposizione oltre 30 sculture di diversa grandezza, raffiguranti la fauna degli ambienti artici e di quelli temperati, i grandi carnivori e i cavalli.

Palazzo Gromo Losa ospiterà il suggestivo progetto fotografico Habitat di Marco Gaiotti, che raccoglierà immagini provenienti in maniera trasversale da ogni parte del mondo che hanno come comune denominatore l’ambiente che circonda l’animale ritratto.

Ancora a Palazzo Gromo Losa sarà possibile ammirare il lavoro sulla flora tropicale di Margherita Leoni, pittrice botanica che coniuga talento estetico a rigore scientifico, e le sculture di Luciano Mello Witkowski Pinto, artista brasiliano entrato in contatto con etnie autoctone dell’Amazzonia delle quali ha colto e studiato le abitudini, restituendocele con sculture di rara bellezza.

A Palazzo Ferrero gli incredibili scatti del più grande concorso di fotografia naturalistica della Germania e uno dei più importanti d’Europa, Glanzlichter, a cui ogni anno partecipano migliaia di fotografi: un viaggio in tutto il mondo, con una selezione unica di magnifiche immagini, dal paesaggio agli animali in natura.

A Palazzo La Marmora, gli Alberi Monumentali Italiani incisi all’acquaforte dall’artista lombarda Federica Galli e gli acquerelli e i disegni botanici realizzati nell’Ottocento dalle sorelle Emilia e Filippina La Marmora e le opere dei giorni nostri di Angela Petrini e Maria Lombardi.

A corollario delle mostre, infine, "Predatori del microcosmo. La corsa agli armamenti di ragni, insetti, anfibi e rettili", un’esposizione scientifica dove sarà possibile osservare dal vero le straordinarie strategie di sopravvivenza di ragni, insetti, anfibi e rettili a cura dei naturalisti Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli.


Selvatica. Arte e Natura in Festival
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com