Mostra Seiji Morimoto. Eternal Moment - Brescia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 20/09/2021 Aggiornato il 20/09/2021
Dal al
Brescia (BS)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Associazione Culturale C.AR.M.E., via delle Battaglie 61/1
Telefono: 030/2977282
Orari di apertura: 18-21 da giovedì a domenica, oppure su appuntamento a info@carmebrescia.it
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.carmebrescia.it
Organizzatore: Associazione Culturale C.AR.M.E.
Note:
La mostra presenta gli esiti più recenti della ricerca di Seiji Morimoto (Tokyo, 1971). Giapponese residente a Berlino da più di un decennio, Seiji Morimoto si concentra su fenomeni acustici instabili, frutto dell’interazione tra oggetti di uso quotidiano e media tecnologici.

Il suo lavoro si allontana dall’abbondanza di informazioni e dalla velocità che caratterizzano la nostra società, dirigendo la nostra attenzione verso gli spostamenti minimi del reale, le piccole sfumature, le casualità che costellano le nostre vite.
Le strutture visive e sonore proposte sono minime: emergono esplorando dall’interno i dispositivi usati solitamente per catturare e riprodurre la realtà che ci circonda (smartphone, videocamere…). Spesso le sue installazioni video-sonore hanno origine da scene di vita quotidiana che l’artista ritaglia, registrandole, e isola dal fluire del tempo.

La mostra è composta da diverse opere audio-video e da una grande installazione sonora pensata appositamente per lo spazio, che dà il titolo alla mostra.
Normalmente le opere video e / o sonore sono esposte in ambienti separati, in modo che non interferiscano le une con le altre.  In questo caso, l’artista ha invece deciso di presentare un ambiente fluido, in cui i suoni e le immagini delle diverse opere interagiscono e si sovrappongono, creando un unico paesaggio sonoro.

L'opera Eternal moment si ispira a un organo a canne che una volta si trovava nella chiesa dei Santi Filippo e Giacomo, poi rimosso e trasferito nel 1812 nella cappella privata di palazzo Rota, a Bovezzo.
L’artista ne riporta in vita il suono, utilizzando la capacità della chiesa di prolungare il riverbero. Tale suono viene improvvisamente emesso a intervalli casuali investendo il visitatore per alcuni minuti e inondando lo spazio. In quell’intervallo di tempo, i suoni delle altre installazioni vengono annullati, per ritornare di nuovo udibili quando l’organo si interrompe. 

Ciò consente agli spettatori di percepire l’irrompere del passato nel presente e di entrare in contatto con la storia passata della chiesa, mentre se ne sta sperimentando la nuova vita come spazio culturale.

AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com