Mostra Secondo nome: Huntington. Design for All, Design for Huntington - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 03/07/2017 Aggiornato il 03/07/2017

La mostra conclude una serie di iniziative  che  per  oltre  un  anno  hanno  coinvolto familiari,  designers,  biologi,  ricercatori  e  fablab/makerspace  milanesi per riflettere insieme sulla  malattia  con  uno  sguardo  distante  da  tabù,  stereotipi  e  pregiudizi  che  troppo  spesso accompagnano  l'Huntington. Una  malattia  che,  come "un secondo nome", il  destino  attribuisce  alla  persona:   un’eredità  familiare  che  da  quel  momento  la  accompagna,  diventando  parte  integrante  della  sua  identità. La mostra,  perseguendo  uno  scopo  informativo  e  di  sensibilizzazione,  contribuisce  ad  accendere  la  luce  su  questa   malattia  rara  per  la  quale,  ancora  oggi,  non  esiste  una  cura. L'Huntington è  una  patologia  ereditaria  degenerativa  del  Sistema  Nervoso  Centrale  che   colpisce  le  persone  nel  pieno  della  loro  vita  (tendenzialmente  tra  i  30  e  i  50  anni)  andando  a  modificarne   completamente  le  abitudini  quotidiane,  le  capacità  cognitive  e  l’autonomia, poiché  è  caratterizzata  da  movimenti   involontari  patologici,  gravi  alterazioni  del  comportamento  e  un  progressivo  deterioramento  cognitivo. La  mostra, a cura di Davide Crippa,  è  articolata  in  due  sezioni:  una  dedicata  ai  progetti  dei  vincitori  del  concorso  under35 intitolato "...ma così è la vita! Junior design contest", l'altra ai  progetti  di  designer,  come  Alessandro  Guerriero,  Lorenza  Branzi  e  Nicoletta  Morozzi,   Lorenzo  Damiani  e  Brian  Sironi  tra  gli  altri,  chiamati  a  confrontarsi  con  la  gestualità  istintiva  dei  malati  e  con  la  loro  forza   quotidiana,  raccontate  in  diversi  scenari  domestici.  I  progetti  esposti  rispettano  le   necessità  della  malattia,  ma  parlano  di  gesti,  di  emozioni,  di  delusioni,  di  paure,  di  speranze  e  di  sfide  universali.  

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Lombardia
Luogo: La Triennale di Milano, viale Alemagna 6
Telefono: Sito: www.triennale.org
Orari di apertura: 10,30-20,30. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Secondo nome: Huntington. Design for All, Design for Huntington
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com