Mostra Sandro Martini. Quantità – Spazio – Colore - Lainate

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 14/05/2019 Aggiornato il 14/05/2019
Dal al
Lainate (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Villa Borromeo Visconti Litta, largo Vittorio Veneto 12
Telefono: 391/3028569
Orari di apertura: 14-19 da lunedì a venerdì; 10-19 sabato e domenica
Costo: Ingresso libero
Note:
Villa Borromeo Visconti Litta a Lainate ospita la personale dedicata all'artista toscano Sandro Martini (Livorno, 1941). La bella mostra antologica, curata da Daniele Palazzoli, che segue il lavoro dell'artista da sempre, prima come gallerista e ora da co-direttore del dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea alla casa d’aste Cambi, presenta una selezione molto accurata di opere che abbracciano tutto il periodo creativo di Martini: partendo da “Miscelatore di colore e forma” del 1961 si arriva alla serie delle “pagine”, tramite capolavori quali “Pagina Abeille” del 1964, cm.160x120 e “Pagina 89 - 28 luglio 1968”, cm.200x180.

Dagli anni 60 si passa agli anni 70, con la serie delle “quantità” e le rarissime “Salamandre”, proseguendo fino alle energiche tele degli anni ’80, le “trascrizioni” su carta intelata degli anni ‘90 per poi arrivare alle sue ultime realizzazioni, le tele cucite degli ultimi anni, le installazioni in plexiglass (“Cages”) e gli affreschi.

Sandro Martini è conosciuto anche per le sue installazioni monumentali (l’ultima risale al giugno dello scorso anno presso lo Spazio Officina a Chiasso in Svizzera), quasi sempre di natura temporanea come quella del 1993 fra gli edifici del PAC e GAM a Milano, e per questo evento è già pronto un progetto per una nuova installazione all’interno degli spazi di Villa Borromeo Visconti Litta.

La sua opera e il carattere del progetto di intervento avanzato in questo caso sono documentati dal catalogo della mostra, in cui figura una scelta di opere dell'artista che copre molti momenti della sua attività. Il catalogo è accompagnato da un testo storico-critico di Francesco Tedeschi, professore ordinario di Storia dell'arte contemporanea nell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Lo spazio e il colore sono i temi centrali della ricerca di Sandro Martini, secondo il quale l'opera non è definita da ciò che si vede all’interno di una superficie dipinta, ma va percepita oltre allo spazio chiuso del supporto, così come intendono raccontare le installazioni performance.
Sandro Martini. Quantità – Spazio – Colore
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com