Mostra Roma Pop City 60-67 - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 07/07/2016 Aggiornato il 07/07/2016

In esposizione oltre 100 opere, fra dipinti, sculture, fotografie, installazioni e film d’artista, documentari, recuperati grazie alla collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale che hanno come protagonista la Roma dei primi anni ’60, trasformata e rivissuta mediante l’immaginario visivo degli artisti della cosiddetta Scuola di piazza del Popolo. Dal punto di vista artistico, si tratta di uno dei momenti più esaltanti per la città di Roma, ricca di stimoli intellettuali e sperimentazioni, grazie all’intensa attività culturale di artisti come, tra gli altri, Franco Angeli, Giosetta Fioroni, Jannis Kounellis, Fabio Mauri, Mimmo Rotella, Mario Schifano. Gli artisti in mostra raccontano una città in rapida trasformazione e definizione mutandola in arte mediante un immaginario visivo dove appunto Roma, i suoi spazi, le componenti urbane, la segnaletica stradale, la pubblicità, i monumenti ma anche la natura e l’ambiente diventano ispirazione per una diversa impostazione figurativa.

Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: MACRO, Museo d'Arte Contemporanea di Roma, via Nizza 138
Telefono: 06/0608
Orari di apertura: 10,30-19,30. Lunedì chiuso
Costo: 11 euro; ridotto 9 euro
Roma Pop City 60-67
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com