Mostra Roberto Fanari. Il cielo ritrovato - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/09/2019 Aggiornato il 11/09/2019
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Lombardia
Luogo: Studio Museo Francesco Messina, via San Sisto 4/a
Telefono: 02/33602351
Orari di apertura: 10-18. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: http://www.fondazionemessina.it/
Organizzatore: Studio Museo Francesco Messina
Note:
Lo Studio Museo Francesco Messina di Milano ospita un dipinto monumentale dell’artista Roberto Fanari, Il Cielo ritrovato (tecnica mista su tela, 2019).
Lunga 12 metri e larga 6, divisa in due pannelli composti da 36 tele ciascuno, l’opera è situata a 12 metri di altezza, appena sotto la volta del soffitto e lo occupa quasi in tutta la sua estensione.

"Il Cielo ritrovato" è il punto d’arrivo di un percorso iniziato da Fanari già da qualche tempo, l’installazione è la più impegnativa e complessa finora mai realizzata.

Dall'11 settembre fino alla fine della mostra l’artista colloca inoltre al piano terra e nella cripta altre opere bi e tridimensionali che intessono rimandi diretti con la pittura del soffitto, per affinità o contrasto.

La natura è sempre al centro della sua ricerca, descritta con un dettaglio di estrema precisione, in grado di restituire la visione complessiva di un paesaggio inesistente, perfetto nell’accentuazione delle sue caratteristiche e tuttavia d’invenzione.
Ne sono esempio nella cripta i famosi Paesaggi invisibili realizzati a partire dal 2012.

AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com