Mostra Riflessioni: Giappone/Italia. Opere di Oki Izumi e Mauro Bellucci - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 25/10/2016 Aggiornato il 25/10/2016

Nella mostra bi-personale gli artisti Oki Izumi e Mauro Bellucci tentano di individuare una risposta alla domanda "Che cosa rende un'opera d'arte propriamente giapponese?" confrontando le rispettive concezioni attraverso un fitto dialogo della loro produzione. Oki Izumi, giapponese ma italiana d'adozione, propone le sue sculture in vetro industriale in dialogo con i collage in carta nepalese di Mauro Bellucci, italiano, ma dall’anima spiccatamente giapponese. Oki Izumi dopo gli studi sulla letteratura giapponese antica si è trasferita in Italia grazie ad una borsa di studio del governo italiano per la scultura. Da diversi anni lavora in modo esclusivo il vetro industriale, materiale che rimanda al suo orientamento verso l’astrazione e allo stesso tempo rende reale l’effimero, cristallizza l’invisibile, solidifica l’immateriale. Mauro Bellucci dopo studi linguistici e una tesi di laurea in lessicografia giapponese, si è dedicato per alcuni anni alla calligrafia estremo-orientale classica. Nei suoi lavori si avvale della tecnica del collage su tela o in alcuni casi su ferro e legno. Utilizza carta nepalese fatta a mano e inchiostro "sumi" giapponese. 

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Esh Gallery, via Forcella 7
Telefono: Sito: www.eshgallery.com
Orari di apertura: Dal 26 ottobre al 4 novembre: 10,30-18,30; sabato 10,30-13,30. Domenica chiuso. In seguito su appuntamento
Costo: Ingresso libero
Riflessioni: Giappone/Italia. Opere di Oki Izumi e Mauro Bellucci
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com