Mostra Ricami di Carta. Un’antica arte cinese patrimonio immateriale dell’umanità - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/01/2019 Aggiornato il 21/01/2019
Dal al
Torino (TO)
Regione: Piemonte
Luogo: MAO Museo d'Arte Orientale, via San Domenico 11
Telefono: 011/6703913; 011/4436927
Orari di apertura: 10-18; sabato e domenica 11-19. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Note:
In occasione del Chunjie, la Festa di Primavera meglio nota in Occidente come Capodanno Cinese, il Museo d'Arte Orientale di Torino espone le "carte", elementi essenziali della tradizione decorativa che accompagna questa festa, le quali racchiudono un numero infinito di implicazioni e di funzioni beneauguranti. La mostra aiuta a scoprirne i significati. Questi manufatti dall’aspetto apparentemente ingenuo e naïf testimoniano una pratica artigianale antichissima, talvolta di straordinaria raffinatezza, tanto che il 20 maggio 2006 è stata inclusa tra le forme di arte popolare diventate patrimonio immateriale dell’umanità. In esposizione i lavori di due figure significative della attuale tradizione delle carte ritagliate, le “maestre di intaglio su carta” Xi Xiaoqin e Chu Chunzhi. Le due artiste saranno presenti a Torino con il professor Tian Zhaoyuan, che ha curato l’organizzazione del progetto per la East China Normal University, insieme alla dottoressa Hu Ying e alla direttrice di parte cinese dell’Istituto Confucio di Torino, Liu Yunqiu. La cura scientifica e l’apparato didattico della mostra sono invece affidate a Stefania Stafutti, professore di Lingua e Letteratura Cinese dell’Università di Torino e direttore di parte italiana dell’Istituto Confucio dell’Ateneo.
Ricami di Carta. Un’antica arte cinese patrimonio immateriale dell’umanità
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.