Mostra Realismo, neorealismo e realtà. Fotografie in Italia 1932-1968. Collezione Guido Bertero - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 28/11/2016 Aggiornato il 28/11/2016

Una fra le più importanti raccolte internazionali di fotografia vintage, la collezione Guido Bertero, propone la storia d'Italia fra società e costume, nel secolo scorso. Un fondo di oltre 1500 opere costruito negli anni con lungimiranza e che, fin dall’inizio, ha equiparato i fotografi italiani a quelli internazionali come Robert Capa e Henri Cartier-Bresson. La mostra, a cura di Andrea Busto,  racconta in dieci sezioni i cambiamenti sociali, economici e di costume che hanno riguardato il nostro Paese dagli anni Trenta al Sessantotto. Un grande affresco visivo, costituito da 261 scatti d’epoca, che ritrae un’Italia nel suo epocale cambiamento. Sono gli anni delle migrazioni da sud a nord, della ricostruzione del Dopoguerra e del boom economico. Anni di fondamentale importanza che hanno ridefinito il carattere e l’identità di una nazione frammentata dalla guerra e dalle differenti realtà culturali.

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Piemonte
Luogo: MEF, Museo Ettore Fico, via Francesco Cigna 114
Telefono: 011/853065; Sito: www.museofico.it
Orari di apertura: 14-19; sabato e domenica 11-19. Lunedì e martedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro, inclusa la visita al museo
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com