Mostra Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh e Hesam Rahmanian. Forgive me, distant wars, for bringing flowers home - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 23/07/2018 Aggiornato il 23/07/2018

La prima mostra personale in un'istituzione italiana dei tre artisti Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh e Hesam Rahmanian, di origine iraniana e residenti negli Emirati Arabi. La mostra, a cura di Abaseh Mirvali, nasce come sviluppo del Premio OGR assegnato a Rokni Haerizadeh durante l’edizione 2017 di Artissima. L'esposizione non intende essere una retrospettiva o una generica presentazione dell'opera degli artisti, quanto piuttosto una dimostrazione di come i tre artisti abbraccino e sviluppino in modo eterogeneo la loro pratica artistica. La mostra nasce come progetto site-specific  in cui gli artisti hanno messo in scena il loro variegato ed eccentrico mondo grazie a una rodata pratica collaborativa e a un processo creativo che esalta una filosofia di lavoro basata su una realtà condivisa e l'inclusione degli altri. Negli ultimi decenni Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh e Hesam Rahmanian hanno infatti aderito a una filosofia di vita incentrata sulla collaborazione creativa, grazie alla quale le loro pratiche individuali interagiscono e si arricchiscono reciprocamente sia dal punto di vista tecnico che linguistico ed espressivo. Da queste forme di dialogo intessute tra loro e con altri artisti, amici e collaboratori, i tre artisti hanno dato vita a un linguaggio personale che gli permette di lavorare su livelli diversi e stratificati sia dal punto di vista estetico che del contenuto, con il contributo di altre persone, come artisti, falegnami, allestitori, tecnici, light designer. La mostra è prodotta e realizzata dalle OGR, Officine Grandi Riparazioni, sotto la Presidenza di Fulvio Gianaria, la Direzione Generale di Massimo Lapucci e la Direzione Artistica di Nicola Ricciardi, con il fondamentale supporto di Fondazione CRT. 

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Piemonte
Luogo: OGR- Officine Grandi Riparazioni, corso Castelfidardo 22
Telefono: Sito: www.ogrtorino.it
Orari di apertura: 11-19 giovedì; 11-20 venerdì; 11-19 sabato e domenica
Costo: 8 euro
Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh e Hesam Rahmanian. Forgive me, distant wars, for bringing flowers home
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com