Mostra Raffaello e gli amici di Urbino - Urbino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 18/09/2019 Aggiornato il 18/09/2019
Dal al
Urbino (PS)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Marche
Luogo: Galleria Nazionale delle Marche e Palazzo Ducale di Urbino, piazza Rinascimento 13
Telefono: 0722/2760
Orari di apertura: 8,30-19,15; lunedì 8,30-14
Costo: 8 euro; ridotto 2 euro
Dove acquistare: www.gebart.it
Sito web: www.gallerianazionalemarche.it
Organizzatore: Polo Museale delle Marche con la collaborazione del Comune di Urbino e della Regione Marche
Note:
La mostra racconta e approfondisce i rapporti che Raffaello Sanzio ha tenuto e sviluppato con un gruppo di artisti operosi a Urbino che hanno accompagnato il suo passaggio verso lo stile moderno e i suoi sviluppi stilistici durante la stagione romana, contribuendo alla nascita della sua eccezionale personalità.

Fondamentale il ruolo giocato dagli umbri Perugino e Luca Signorelli nella formazione e nel primo tratto dell’attività di Raffaello e in parallelo dei più maturi concittadini Girolamo Genga e Timoteo Viti, artisti che si sono intersecati con il periodo fiorentino e con i primi tempi della presenza romana di Raffaello.

Il progetto espositivo presenta al pubblico circa 80 opere, di cui una decina di Raffaello, con l'obiettivo di trasmettere lo spirito dell'umanesimo e il fermento creativo che c'era nella seconda metà del '400 a Urbino dove è nato Raffaello.
La mostra, il cui progetto ha richiesto circa 3 anni di lavoro, è dunque il primo omaggio che la Galleria Nazionale delle Marche fa al grande urbinate.

La mostra, curata da Barbara Agosti e Silvia Ginzburg, è promossa e organizzata dal Polo Museale delle Marche, diretto da Peter Aufreiter, con la collaborazione del Comune di Urbino e della Regione Marche.
Raffaello e gli amici di Urbino
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com