Mostra “Quasi guardandosi in uno specchio”. Leonardo Sciascia nelle fotografie di Angelo Pitrone - Bagheria

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 08/11/2021 Aggiornato il 08/11/2021
Dal al
Bagheria (PA)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Sicilia
Luogo: Galleria Drago artecontemporanea, via Prigione 5
Telefono: 339/6752646
Orari di apertura: 17-20 martedì, giovedì, sabato
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: Drago Artecontemporanea - Home | Facebook
Organizzatore: Galleria Drago Artecontemporanea
Note:
Leonardo Sciascia, nell’anno del centenario della sua nascita, viene raccontato in venticinque scatti, opera
del fotografo Angelo Pitrone, in una mostra intitolata “Quasi guardandosi in uno specchio”.

Lo scrittore ritratto nel privato e in occasioni mondane, da solo o insieme agli amici e intellettuali che frequentavano la sua casa o lo accompagnavano alle cerimonie o a qualche premio letterario, l’immancabile sigaretta tra le dita e i luoghi della sua intimità in contrada Noce a Racalmuto.

Pitrone ha frequentato la casa di Sciascia tra il 1985 e il 1988, anni importanti per lo scrittore, anni in cui interviene frequentemente nel dibattito culturale e politico spesso con articoli che divideranno l’opinione pubblica. Sono anche gli anni in cui progetta e scrive alcuni dei suoi capolavori: “La strega e il capitano”, “Porte aperte”, “Il cavaliere e la morte”.
Sciascia non ha paura di attirarsi critiche e inimicizie; è uno degli intellettuali siciliani più noti e non fa mancare il suo contributo.

Angelo Pitrone di quel periodo restituisce l’impegno pubblico e i tanti incontri privati nella casa di
campagna, in un rigoroso bianco e nero. Una selezione tra i tanti scatti che realizzò in quelle occasioni e che sono stati recentemente pubblicati in un volume edito da Salvatore Sciascia Editore ed esposti a Gibellina.


“Quasi guardandosi in uno specchio”. Leonardo Sciascia nelle fotografie di Angelo Pitrone
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com