Mostra Quadri da un’esposizione. Stefano Arienti interpreta l’arte a Mantova nel ‘900 - Mantova

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 13/05/2016 Aggiornato il 13/05/2016

Un'installazione immaginata da Stefano Arienti, mantovano, tra i più importanti artisti contemporanei, come un omaggio alla città e all'arte mantovana del Novecento. Per la prima volta sono esposte al pubblico nelle Fruttiere di Palazzo Te circa 300 opere di artisti locali o attivi a Mantova, finora conservate nei depositi del Museo Civico. L'installazione con dipinti e sculture di 147 artisti, da Paolo Albani a Lucia Zuntini, ripercorre il profilo dell'arte mantovana a partire dalla fine dell'Ottocento ad oggi.

Dal al
Mantova (MN)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Te, Fruttiere, viale Te 13
Telefono: 0376/323266
Orari di apertura: 13-19.30 lunedì; 9-19,30 da martedì a domenica
Costo: 12 euro; ridotto 8 euro
Quadri da un’esposizione. Stefano Arienti interpreta l’arte a Mantova nel ‘900
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com