Mostra Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution - Firenze

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 10/04/2020 Aggiornato il 28/06/2020
Dal al
Firenze (FI)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Toscana
Luogo: Palazzo Medici Riccardi, via Cavour, 1
Telefono: 055/2760552; 055/0946163
Orari di apertura: 10,30-18,30. Martedì e mercoledì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 6 euro
Dove acquistare: www.palazzomediciriccardi.it
Sito web: www.oeoart.com, www.lndf.it, www.palazzomediciriccardi.it
Organizzatore: OEO Firenze Art e Le Nozze di Figaro, in collaborazione con Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze e MUS.E
Note:
La mostra fotografica propone 80 foto, tra cui alcune inedite, per ripercorrere la storia della scena musicale grunge e quella di Kurt Cobain, simbolo della controcultura americana degli anni ’90, tra la fine della guerra fredda e l’illusione della New Economy.

Due le sezioni: da un lato le immagini di Charles Peterson, fotografo ufficiale della Sub Pop Records, sulla nascita dei Nirvana, i concerti e la scena grunge di Seattle.

Dall’altro gli scatti di Michael Lavine, celebre fotografo pubblicitario, tratti da servizi posati e immagini per riviste.
Un accostamento inedito che immerge il pubblico nella fascinazione di quei giorni straordinari, dove i fan erano parte integrante di una rivoluzione musicale, e non solo.

E ancora, immagini di Pearl Jam, Soundgarden, Mudhoney… L’esposizione è una mostra sound e vision apre a tutta la scena musicale di Seattle di fine millennio.


Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com