Mostra Perfumum. I profumi della storia - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/02/2018 Aggiornato il 11/02/2018

Un racconto sull'evoluzione e la pluralità dei significati del profumo dall'Antichità greca e romana al Novecento, presentato attraverso più di duecento oggetti, tra oreficerie, vetri, porcellane, affiches e trattati scientifici: è questa l'esposizione, curata da Cristina Maritano, conservatore di Palazzo Madama, che presenta una parte di oggetti appartenenti alle collezioni di Palazzo Madama e una parte provenienti da musei e istituzioni torinesi, come il MAO Museo d’Arte Orientale, il Museo Egizio, il Museo di Antichità, la Biblioteca Nazionale, la Biblioteca Guareschi del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco. Importante anche il contributo di altre realtà nazionali come il Museo Nazionale del Bargello, Gallerie degli Uffizi, il Museo Bardini e la Galleria Mozzi Bardini di Firenze e il Museo di Sant’Agostino di Genova. Il percorso espositivo presenta un excursus storico avviato a partire dalle civiltà egizia e greco-romana che, sulla scorta di tradizioni precedenti, assegnano al profumo molteplici significati: da simbolo dell’immortalità, associato alla divinità, a strumento di igiene, cura del corpo e seduzione. 

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Piemonte
Luogo: Palazzo Madama, Sala Atelier, piazza Castello
Telefono: 011/4433501; Sito: www.palazzomadamatorino.it
Orari di apertura: 10-18. Martedì chiuso
Costo: 12 euro; ridotto 10 euro
Perfumum. I profumi della storia
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com