Mostra Perché siamo come tronchi nella neve - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 04/06/2021 Aggiornato il 04/06/2021
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Società Umanitaria, va Francesco Daverio 7
Telefono: 02/5796831
Orari di apertura: 8-20 da lunedì a venerdì; 9,30-18 sabato. Domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.praevenus.it
Organizzatore: Associazione Praevenus
Note:
La Società Umanitaria di Milano ospita la mostra che presenta i lavori di ventuno artiste, che restituiscono un ampio panorama sulla pittura contemporanea italiana, linguaggi spesso differenti capaci di comporre un quadro esaustivo sull'attuale ricerca pittorica nazionale. Le artiste sono:

Luisa Badino, Irene Balia, Elisa Bertaglia, Chiara Calore,
Anna Capolupo, Linda Carrara, Sabrina Casadei, Barbara De Vivi, Chiara Enzo,Alice Faloretti, Beatrice Gelmetti, Silvia Giordani, Beatrice Meoni,Elisa Muliere, Marta Naturale, Greta Pllana, Nazzarena Poli Maramotti, Vera Portatadino, Adelisa Selimbasic, Chiara Sorgato, Sophie Westerlind.

La mostra è organizzata dall'Associazione Praevenus, associazione nata nel 2019 con l'obiettivo di estendere la cultura della prevenzione e sostenere tutte quelle donne che vivono o che hanno già avuto l’esperienza del cancro al seno, un progetto che unisce arte e prevenzione.

Il tumore al seno è la malattia oncologica più diffusa fra le donne in tutto il mondo; gli studi più recenti confermano che il numero dei casi diagnosticati è in aumento, a tutte le latitudini. In Italia, ad esempio, si ammalano di carcinoma al seno più di 50 mila donne ogni anno.

Durante tutto il corso dell’esposizione sarà possibile presentare offerte scritte per le opere in mostra. Mercoledì 30 giugno è in programma alla Società Umanitaria l’asta delle opere esposte di cui parte del ricavato sarà destinato alla produzione del cortometraggio “Fenice Rosa” rivolto agli studenti delle medie superiori e delle università sul tema della prevenzione.

Il titolo della mostra interpreta il progetto dell’esposizione, ovvero una narrazione che insiste sulla vulnerabilità dell'essere umano, sulla sua intrinseca fragilità.
Ma il racconto è solo il punto di partenza, una constatazione a cui reagire innescando meccanismi virtuosi di protezione individuale e collettiva. Per questa ragione alle artiste coinvolte è stato consigliato di lavorare sulla dimensione del rifugio, come forma di protezione e sicurezza.

Un tema ampio, aperto a sollecitazioni biografiche, di cronaca, letterarie, filosofiche. Il rifugio è anche lo spazio in cui poter pensare al cambiamento, a una rivoluzione in atto, a uno slancio, a un'azione. Il rifugio è uno spazio di possibilità, di pensiero.

La mostra è curata da Luca Zuccala e Andrea Tinterri.

L’Associazione Praevenus nasce nel marzo 2019 per diffondere la cultura della prevenzione e sostenere tutte quelle donne che vivono o che hanno già avuto l’esperienza del cancro al seno.

Praevenus onlus con questo progetto intende:
Realizzare un docu-film al fine di sensibilizzare al tema della malattia oncologica mammaria, dell’importanza della prevenzione e della necessità di un volontariato formativo.
Ideare, attivare e coordinare un numero verde per rispondere a quesiti e problematiche e per fornire una immediata e diretta assistenza.
Promuovere attività di informazione sulla prevenzione per il tumore al seno in ambienti istituzionali e non.
Sensibilizzare le istituzioni sul tema della prevenzione, della lotta e della cura al tumore al seno.
Reperire fondi che consentano all’Associazione di espandere la sua mission attraverso azioni sul territorio.


AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com