Mostra Patrizia Mussa. Intervallo / Photopastel - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 25/11/2022 Aggiornato il 25/11/2022
Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Other Size Gallery c/o Workness Milano, via Andrea Maffei 1
Telefono: 02/70006800
Orari di apertura: 10-18. Sabato e domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: https://workness.it/other-size
Organizzatore: Other Size Gallery di Milano
Note:
La personale presenta circa quindici fotografie, alcune delle quali inedite, di grande e piccolo formato selezionate dal progetto Photopastel, in cui l’autrice, Patrizia Mussa, ritrae i luoghi più sontuosi del patrimonio culturale italiano.

Ogni fotografia della serie è unica poiché l’artista interviene pittoricamente su ciascuna di esse: ogni scatto viene prima stampato e poi dipinto, in modo quasi impercettibile ma significativo, per trasformare il fermo-immagine di una realtà in una visione sottilmente onirica che la rende un luogo archetipico della nostra civiltà, un luogo che ha contribuito e contribuisce tuttora alla costituzione del nostro dna culturale.

I celebri siti del patrimonio culturale italiano da lei reinterpretati, tra cui il Teatro Farnese di Parma, il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Scientifico Bibiena di Mantova, la Reggia di Venaria, la Palazzina di Caccia di Stupinigi, tutti esposti nella mostra milanese, giungono a chi li osserva carichi di storia, come facenti parte di un flusso in continuo divenire, ma anche, allo stesso tempo, sospesi come in una pausa, in un intervallo immobile ed eterno: è il tempo dell’attesa, che è la cifra stessa dell’operare fotografico.

In questa serie, Patrizia Mussa realizza un ritratto molto personale di luoghi che hanno segnato la storia dell'architettura e della cultura usando un linguaggio fotografico che sembra, a prima vista, di natura oggettivante per l’uso della luce naturale, la visione frontale, il fuoco totale, l’attenzione a ogni particolare, che si inseriscono in una calibrata “narrativa”, razionale, cristallina, limpida e tagliente.

La mostra è a cura di Claudio Composti in collaborazione con Paola Sosio Contemporary Art.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com