Mostra Il Paradigma di Kuhn, un progetto di Ettore Favini, Esther Biancotti e Jacopo Figura - Siena

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 19/01/2018 Aggiornato il 19/01/2018

La mostra collettiva riunisce le opere di 19 artisti, si svolge in due sedi e in due momenti diversi: a Siena la galleria FuoriCampo ospita dal 20 gennaio al 31 marzo una serie di piccoli lavori, uno per ogni artista, che anticipano, senza svelare, l’allestimento delle opere nello spazio di Studio O2 a Cremona dal 27 gennaio al 28 febbraio, un ex edificio industriale gestito da un gruppo di giovani ingegneri specializzati nella diagnosi energetica degli edifici. Seguendo il pensiero dell'epistemologo Thomas S. Kuhn enunciato nel suo libro più famoso "La struttura delle rivoluzioni scientifiche", secondo il quale la scoperta comincia con la presa di coscienza di un’anomalia rispetto alle aspettative, che viene esplorata finché la teoria non viene riadattata, e ciò che era anomalo si trasforma in normalità, anche il mondo dell'arte si può dire scandito da brevi momenti di rivoluzione cui seguono lunghi periodi di "accademismo". Le opere presenti in mostra propongono una rilettura obiettiva della storia. Molti degli artisti invitati lavorano proprio sull’idea di costruzione e adattamento, su equilibri formali e rapporti di forze, in un’incessante analisi del proprio presente e di un’eventuale soluzione per il futuro.

Dal al
Siena (SI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Toscana
Luogo: Galleria FuoriCampo, via Salicotto 1/3
Telefono: 339/5225192; 349/1781638; Sito: www.galleriafuoricampo.com
Orari di apertura: 16-19. Domenica e lunedì su appuntamento
Costo: Ingresso libero
Il Paradigma di Kuhn, un progetto di Ettore Favini, Esther Biancotti e Jacopo Figura
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com