Mostra Paolo Grassi…. senza un pazzo come me, immodestamente un poeta dell’organizzazione… - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 25/01/2019 Aggiornato il 25/01/2019
Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Reale, piazza Duomo 12
Telefono: 02/88465230
Orari di apertura: 9,30-19,30; lunedì 14,30-19,30; giovedì e sabato 9,30-22,30
Costo: Ingresso libero
Note:
Palazzo Reale ospita la mostra dedicata a Paolo Grassi (Milano, 30 ottobre 1919 - Londra, 14 marzo 1981) a cent'anni dalla nascita. Il Comune di Milano - Cultura, Palazzo Reale e Fondazione Paolo Grassi - La voce della cultura, presieduta da Davide Rampello e coordinata da Francesca Grassi, figlia di Paolo, colgono l’occasione per raccogliere l’intera ricerca sulla sua figura in archivi pubblici e privati, svolta nei dodici anni di vita della Fondazione. Nel corso di quarant'anni di carriera, Paolo Grassi ha dato forma a un mestiere, quello dell'organizzatore culturale, ha dato vita a una figura professionale che nel nostro Paese ancora non poteva dirsi individuata e ha trovato il modo di esprimere il suo talento visionario. Ha il merito di aver diretto il primo teatro pubblico in Italia, il Piccolo Teatro di Milano, seguito dal 1947 al 1967 in codirezione con Giorgio Strehler e poi in direzione unica fino al 1972, lasciato per un incarico di grande responsabilità: sovrintendere dal ’72 al ‘77 il Teatro alla Scala. Per raccontare la lunga avventura professionale, culturale e umana di Paolo Grassi, è stato necessario individuare una visione concettuale che potesse allestire materiali diversi, come libri, documenti, ma anche immagini, filmati, oggetti, quadri, in un’atmosfera legata al mondo quasi magico della scena del Piccolo, della Scala e della piazza urbana. La mostra è suddivisa in cinque sezioni, anticipata da un Prologo Familiare, un percorso attraverso foto, documenti, ritratti di Paolo Grassi e di alcuni capitoli della sua vita privata. Le sezioni sono dedicate a: 1. Costruzione di un progetto. Paolo Grassi prima di Paolo Grassi (1936 – 1946); 2. Al Piccolo Teatro con Giorgio, Nina e gli altri (1947 – 1967); 2bis. Un teatro fuori le mura. La direzione solitaria (1968 – 1972); 3. L’opera alla prova dei media e della comunicazione. Gli anni al Teatro alla Scala (1972 – 1977); 4. Un riformista alla Presidenza della Rai (1977 – 1980); 5. Una passione trasversale: l’editoria (1942 – 1981).
Paolo Grassi…. senza un pazzo come me, immodestamente un poeta dell’organizzazione…
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.