Mostra P.P.P. Possibile Politica Pubblica - Napoli

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/05/2021 Aggiornato il 21/05/2021
Dal al
Napoli (NA)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Campania
Luogo: MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli, piazza Museo 19
Telefono: 081/4422149
Orari di apertura: 9-19,30. Martedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
Dove acquistare: www.museoarcheologiconapoli.it/it/biglietti-ed-info/orari-e-tariffe
Sito web: https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/
Organizzatore: MANN Museo Archeologico di Napoli in collaborazione con la galleria aA29 Project Room
Note:
Il MANN Museo Archeologico di Napoli ospita la mostra personale di Sasha Vinci (1980), un progetto che assume la forma di una denuncia lirica contro le criticità, le ingiustizie e le incoerenze della società italiana contemporanea, rese ancora più evidenti dalla pandemia globale.

La mostra comprende opere realizzate nel corso dell’ultimo anno, nel pieno dell’emergenza sanitaria con i suoi lockdown, e lavori site specific ideati in dialogo con gli spazi e le opere della collezione del MANN, tra cui Canta Napoli, opera che riproduce il paesaggio sonoro napoletano, ripercorrendo la linea di confine tra cielo e terra e Non Tocca Terra la Parola, installazione il cui elemento dominante è la piuma, metafora di leggerezza e di superamento della gravità, ma anche dispositivo simbolico che costruisce un nuovo senso rituale per il presente e che abbraccia armoniosamente il marmo de Il supplizio di Dirce (Toro Farnese), celebre gruppo scultoreo ellenistico, parte della collezione museale.

Lo spazio espositivo è occupato anche da poliedri regolari e irregolari, che imitano le forme armoniche della natura, pur rivelando, attraverso il linguaggio del disegno, l’aspetto caotico e multiforme della realtà, nelle sue sfumature e contraddizioni.

Sasha Vinci sperimenta diversi linguaggi espressivi, dal disegno alla scultura, dall’installazione alla performance, dalla fotografia alla sound art.

Con questa mostra l'artista ripensa i rapporti tra Natura, Uomo e Società, e riflette sulla necessità di una nuova coscienza etica, estetica e politica, il cui riferimento ideale è Pier Paolo Pasolini (P.P.P.), esplicito richiamo a una stagione di impegno sociale e politico e di libera sperimentazione.

La mostra è a cura di Maurizio Bortolotti.

P.P.P. Possibile Politica Pubblica
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com