Mostra Oltre il Giardino. L’abbecedario di Paolo Pejrone - San Secondo Pinerolo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/03/2021 Aggiornato il 21/04/2022
Dal al
San Secondo Pinerolo (TO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Piemonte
Luogo: Castello di Miradolo, via Cardonata 2
Telefono: 0121/502761; mail: prenotazioni@fondazionecosso.it
Orari di apertura: 10-19 da venerdì a lunedì
Costo: Ingresso libero mostra e parco; 15 euro; ridotto 12 euro mostra + parco + audio guida doppia
Dove acquistare: www.fondazionecosso.com
Sito web: www.fondazionecosso.it
Organizzatore: Fondazione Cosso
Note:
La Fondazione Cosso propone una grande mostra dedicata ai progetti e al pensiero di Paolo Pejrone (Torino, 1941) architetto paesaggista, autore di alcuni dei più importanti e significativi giardini del mondo. L’idea nasce da un anno di incontri, interviste e riflessioni con l’architetto Pejrone che il 7 giugno 2021 compirà 80 anni e che, in oltre 50 anni di carriera, ha progettato più di 800 giardini.

La mostra si sviluppa attorno al concetto di abbecedario: un cammino ideale, in rigoroso dis - ordine alfabetico, di pensieri, riferimenti, dubbi e speranze, per imparare a leggere non soltanto il giardino ma i grandi temi che, nella contemporaneità, rappresentano la sfida che stiamo vivendo nel rapporto tra uomo e ambiente. La A di anarchia e di alberi, la T di tempo, la P di pazienza, la S di sogno, la C di calma, in giardino serve averla, la O di orto, la passione di una vita, sono soltanto alcuni esempi.

Elementi cruciali del progetto sono la stagionalità dell’esposizione e il percorso della mostra, che non soltanto si sviluppa nelle quindici sale storiche del Castello di Miradolo, ma si diffonde anche nei sei ettari del parco all’inglese che circonda l’antica dimora, in cui è possibile incontrare alcune specie botaniche provenienti da tutto il mondo e cinque alberi monumentali.

L’esposizione, curata da Paola Eynard e Roberto Galimberti, viene completata da una installazione sonora appositamente dedicata, a cura del progetto artistico Avant-derniére pensée.

Il progetto permetterà al pubblico di scoprire anche l’Orto del Castello, disegnato e progettato da Pejrone appositamente per questo luogo, con l'intenzione di condurre il visitatore in un viaggio “oltre il giardino”, attraverso il pensiero, la filosofia, il “mondo", personale e segreto del suo progettista.

Prima della mostra apre al pubblico l’Orto del Castello, disegnato e progettato da Pejrone in esclusiva per una delle radure del parco. Rinasce così anche l'anima rustica del Castello, contrappunto di quella nobile, che diventa visitabile per la prima volta dopo il recupero dell'antica cascina e dell'aia.

La Fondazione Cosso ha istituito una visita guidata in cuffia nel Parco storico del Castello di Miradolo: quattro itinerari di passeggiata, uno per ogni stagione, quattro racconti diversi, alla scoperta non solo delle bellezze del parco ma del mutare della natura.

Per 12 mesi, attività didattiche per scuole e famiglie e incontri letterari e divulgativi approfondiranno i temi del paesaggio, dell’ambiente, della biodiversità, in continuità con il lavoro svolto in questi anni per sensibilizzare e costruire un nuovo e profondo rapporto con il paesaggio che ci circonda.

Oltre il Giardino. L’abbecedario di Paolo Pejrone
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com