Mostra Oggetto Libro. Le buone pratiche di conservazione dei libri - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 05/01/2019 Aggiornato il 05/01/2019
Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Archivio Storico e Biblioteca Trivulziana Castello Sforzesco, Sala del Tesoro, Cortile della Rocchetta, piazza Castello
Telefono: 02/88463696
Orari di apertura: 9-17,30. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Note:
Una mostra preziosa conduce il visitatore alla (ri)scoperta dell’oggetto libro, attraverso l’esposizione di una particolarissima selezione di volumi, realizzati dall’VIII al XVIII secolo e appartenenti alle raccolte civiche milanesi, anche grazie a supporti multimediali e didattici. Il filo rosso del racconto è rappresentato dalle voci di un piccolo dizionario in forma di avvertenze che Gaetano Volpi (1689-1761), editore erudito nella Padova del XVIII secolo, pubblicava nel 1756 a beneficio di tutti gli “amatori de’ buoni libri” allo scopo di mettere in guardia contro cattive abitudini di conservazione dei volumi e negligenti pratiche di stampa e di legatura. Ogni volume esposto, alcuni manoscritti, altri a stampa, alcuni in carta, altri in pergamena, è testimone di una particolare forma di degrado che ha danneggiato il supporto fisico ma ha lasciato intatto o almeno parzialmente leggibile il contenuto testuale. Durante il periodo espositivo sono previsti incontri con i curatori, visite guidate per adulti e laboratori e visite animate per bambini e ragazzi, sia gratuiti che a pagamento, nell’ambito della programmazione didattica del Castello Sforzesco. La mostra, promossa dal Comune di Milano-Cultura, è curata da Isabella Fiorentini, con Loredana Minenna e Stefano Dalla Via.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com