Mostra Occidentalismo. Modernità e arte occidentale nei kimono. 1900-1950 - Gorizia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 25/11/2018 Aggiornato il 05/12/2018
Dal al
Gorizia (GO)
Regione: Friuli Venezia Giulia
Luogo: Museo della Moda e delle Arti Applicate, Borgo Castello 13
Telefono: 348/1309981
Orari di apertura: 9-19. Lunedì chiuso
Costo: 6 euro; ridotto 3 euro
Note:
Mostra interamente dedicata ai kimono prodotti in Giappone tra il 1900 e gli anni '40, pezzi che riflettono la volontà imperiale di occidentalizzare il Paese. Il periodo è uno dei più complessi e travagliati della storia giapponese, ovvero quello del passaggio da stato feudale a temuta superpotenza, culminato con il secondo conflitto mondiale. Da un punto di vista socio-culturale, il Paese del Sol Levante visse questo lasso di tempo (fine Ottocento/anni Quaranta del Novecento) con un atteggiamento conflittuale, in bilico fra il brivido delle novità provenienti da Oltreoceano ed il rassicurante attaccamento alla tradizione. La mostra presenta 40 pezzi, tra kimono e haori (sovrakimono), una selezione particolarmente significativa del contesto illustrato, per far conoscere al pubblico un settore della produzione tessile giapponese fino ad oggi poco esplorato. I 40 esemplari esposti, insieme a obi, stampe, illustrazioni e riviste, provengono da una importante collezione italiana, la collezione Manavello. Tale collezione nel suo complesso è ben più numerosa, includendo capi da uomo, donna e bambino, sia tradizionali che non, oggetti e suppellettili attinenti all'abito e al suo contesto, come calzature e accessori per capelli, oggetti per la cerimonia del tè, bambole e documentazione cartacea. A proporre la Mostra è l'ERPAC, Ente Regionale Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia.
Occidentalismo. Modernità e arte occidentale nei kimono. 1900-1950
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.