Mostra Nostalgia. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al contemporaneo - Genova

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 01/03/2024 Aggiornato il 01/03/2024
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com
-
Genova
Palazzo Ducale di Genova presenta la grande mostra nelle sale dell’Appartamento del Doge.
Il progetto espositivo coinvolge oltre centoventi opere che tracciano un itinerario tra le arti figurative dal Quattrocento al Contemporaneo, il cui filo conduttore è il sentimento della nostalgia declinato in diverse accezioni e modalità espressive.

Tra i capolavori in mostra per l’occasione, provenienti da prestiti di prestigiosi musei e collezioni private italiane e internazionali, figurano opere di Albrecht Dürer, Luca Giordano, Jean Auguste Dominique Ingres, Francesco Hayez, Giovanni Boldini, Evelyn De Morgan, Giacomo Balla, Giorgio De Chirico, Florence Henri, Lucio Fontana, Yves Klein e Anish Kapoor.

La mostra prende il via dal prezioso volume Dissertatio medica de Nostalgia (1688), proveniente dalla Biblioteca dell’Università di Basilea, nel quale Johannes Hofer individua nella nostalgia una vera e propria patologia che affligge in particolare i soldati svizzeri durante le trasferte militari.

A partire dal volume, la mostra traccia un sentiero lungo diverse epoche che racconta la nostalgia attraverso una moltitudine di storie e punti di vista. Dalla nostalgia di casa alla nostalgia dell’altrove, dall’epoca classica all’età della propaganda, dall’approccio intimistico all’affondo filosofico, il percorso espositivo si snoda attraverso dipinti, sculture, arti decorative, grafiche e volumi illustrati e restituisce il ritratto corale di un sentimento universale e senza tempo, descrivendo epoche e sensibilità differenti.

L’esposizione è a cura di Matteo Fochessati in collaborazione con Anna Vyazemtseva.

Didascalia: Giorgio De Chirico, Due figure mitologiche (Nus antiques, composizione mitologica), Collezione L. F. MART 2168, 1927, olio su tela. Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto. © Archivio Fotografico e Mediateca Mart.
Regione: Liguria
Luogo: Palazzo Ducale, Appartamento del Doge, piazza Giacomo Matteotti 9
Telefono: 010/8171600
Orari di apertura: 9-19 da martedì a venerdì; 10-19 sabato e domenica. Lunedì chiuso
Costo: 14 euro; ridotto 12 euro; scuole 6 euro
Dove acquistare: https://palazzoducale.genova.it/
Sito web: https://palazzoducale.genova.it/
Organizzatore: Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura
Nostalgia. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al contemporaneo