Mostra NO DAMS – 50 anni di Corso di Laurea in Discipline della Arti, della Musica e dello Spettacolo - Bologna

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 23/05/2021 Aggiornato il 23/05/2021
Dal al
Bologna (BO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Museo della Musica, strada Maggiore 34
Telefono: 051/2757711
Orari di apertura: 11-13,30; 14,30-18,30 da martedì a venerdì; 11-18,30 sabato e domenica. Lunedì chiuso
Costo: 5 euro; ridotto 3 euro
Dove acquistare: midaticket.it, nei giorni di sabato, domenica e festivi la prenotazione è obbligatoria entro il giorno precedente la visita
Sito web: www.museibologna.it/musica/
Organizzatore: Dipartimento delle Arti di Bologna in collaborazione con Istituzione Bologna Musei
Note:
La mostra celebra il cinquantenario del DAMS di Bologna. L’esposizione prende vita negli spazi del Museo internazionale e biblioteca della musica, storica sede del corso di laurea: fotografie, articoli di giornale, documenti ufficiali, filmati storici, disegni, materiali provenienti da archivi pubblici e privati che, combinati insieme, tessono la trama del DAMS dal 1971 a oggi nell’allestimento immersivo progettato dall’architetto Eric Lapierre.

I materiali raccontano, pur se in maniera sintetica, i capitoli di una storia unica, tanto nei riflessi interni al mondo universitario quanto nel rapporto, a volte conflittuale ma sempre vivo e intenso, con la città: dagli esordi, a inizio decennio, fino agli eventi del ’77, dal drammatico intreccio dei cosiddetti “delitti del DAMS” ai collettivi degli anni Ottanta, dalla Pantera degli anni Novanta fino ai cambiamenti dopo il Duemila.

La mostra ricorda i principali passaggi storici del Corso di Laurea, ma suggerisce anche, già a partire dalla particolarità del progetto espositivo, come il DAMS continui a essere anche oggi un luogo di innovazione didattica, di ricerca e di sperimentazione estetica.

La mostra è a cura di Claudio Marra e Anna Rosellini.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com