Mostra Nina Maroccolo. La Rivoluzione degli eucalipti - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 14/05/2021 Aggiornato il 14/05/2021
Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: Galleria d’Arte Moderna di Roma, via Francesco Crispi 24
Telefono: 06/0608
Orari di apertura: 10-18,30. Lunedì chiuso
Costo: 7,50 euro; ridotto 6,50 euro
Dove acquistare: www.museiincomuneroma.it. L’acquisto online è obbligatorio per l’accesso di sabato, domenica e festivi entro il giorno prima
Sito web: www.museiincomuneroma.it
Organizzatore: Officina Mirabilis in collaborazione con Disvelare edizioni
Note:
L’esposizione di Nina Maroccolo (Massa 1966) comprende opere fotografiche e piccole installazioni in teca. Queste ultime sono opere in miniatura, risultati di una ricerca legata alla creazione di una nuova alchimia della materia. La volontà di liberare una nuova essenza dello spirito, della visione e del concetto di origine.

L’esposizione è realizzata nell’ambito delle iniziative per l’Earth Day 2021, la più grande manifestazione ambientale del pianeta, nata ufficialmente nel 1970 e a suo tempo promossa dal Presidente USA John Fitzgerald Kennedy, che coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo.

Nina Maroccolo opera da decenni sul tema della natura, elaborando ricerche en plein air, concetti ed elaborazioni visuali di grande forza evocativa e intensità spirituale. Il fermo-immagine dell’‘oggetto’ naturale, in questo caso l’eucalipto, permette all’artista di rileggere la natura nel suo continuo mutamento.
L’aria, la luce, le muffe, la sedimentazione naturale dell’eucalipto, diventano esplorazione iconografica, arricchimento culturale tradotto in arte.

Fotografie, percorsi iconografici non-figurali, strutture totemiche e mandala, ricreati mediante l’utilizzo degli scarti vegetali dell’eucalipto, riletti dalla Maroccolo come lacerazioni o meglio ‘macerazioni’, così la stessa artista le definisce, date dal ‘principio dello scarto’ della grandiosa Bellezza della Natura nel suo essere viva e palpitante.

La mostra è a cura di Plinio Perilli.
Nina Maroccolo. La Rivoluzione degli eucalipti
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com