Mostra Natale nel Chiostro - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/12/2021 Aggiornato il 02/12/2021
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Museo Diocesano Carlo Maria Martini, corso di Porta Ticinese 95
Telefono: 02/89420019
Orari di apertura: 10,30-18
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.museodiocesano.it; www.natalenelchiostro.it
Organizzatore: Museo Diocesano Carlo Maria Martini
Note:
Torna Natale nel Chiostro, la manifestazione a ingresso gratuito giunta alla sua ottava edizione, che sposa cultura a tradizione, per raccogliere fondi destinati a finanziare e a sviluppare i progetti culturali e didattici del Museo.

Il Chiostro del Museo Diocesano si trasforma in una grande esposizione di artigianato dedicato al Natale dove, oltre a regali unici e speciali, si possono trovare le eccellenze enogastronomiche lombarde e regionali italiane. Un angolo speciale è dedicato al panettone, il re del Natale, presentato sia nella ricetta classica, sia reinterpretato con particolari ingredienti, come quello aromatizzato al Naranji, un amaro siciliano che regala i raffinati sapori di questa regione. Non mancano gli altri dolci tipici del Natale, come il cioccolato di Modica, i torroni, le confetture e il miele artigianale. E torna anche il tartufo bianco di Alba, le mostarde e la frutta disidratata.

A Natale nel Chiostro si possono trovare prodotti artigianali per decorare l’albero di Natale, per arricchire il Presepe, per arredare la tavola delle feste, insieme a piante e fiori come le Rose di Natale e i ciclamini, che regalano colorate fioriture per tutto l’inverno o i semi antichi e le tradizionali ghirlande fatte con materiali naturali.

Il programma prevede degustazioni, attività e laboratori artigianali. In particolare, quelli ad argomento gastronomico, a cura dell’Associazione Culturale Gastronomica Miss…ione Mattarello, in cui i maestri sfoglini insegneranno l’antica arte della sfoglia emiliana al mattarello.

Nello Spazio bistrot, Irene Fossa parlerà del suo libro gastronomico Il brodo di Natale in Emilia-Romagna e della sua natura benefica. L’obiettivo è duplice: tramandare la tradizione emiliano-romagnola del brodo e della pasta fatta a mano e sostenere concretamente chi ha fatto della pasta una terapia vitale.

Per tutta la manifestazione, un artigiano milanese realizzerà cesti, lampade e oggetti decorativi utilizzando il fil di ferro.

Bulbi e gusci è il racconto di una artigiana, creatrice di ceramiche artistiche, che descrive come vengono prodotte le sue opere, cosa evocano e che rapporto hanno con il giardino.

Questo Natale sarà ancora più caldo acquistando le bellissime coperte fatte a mano dell’Associazione VivaVittoria, Opera relazionale condivisa. Migliaia di donne hanno partecipato alla realizzazione dei quadrati di maglia con l’obiettivo comune di “fare maglia contro la violenza”.

Come da tradizione, Natale nel Chiostro sarà anche un fine settimana dedicato alla cultura, con una serie di appuntamenti appositamente studiati per giovani e famiglie, che ruotano attorno elle iniziative attualmente in corso al Museo Diocesano, come l’Annunciazione di Tiziano, il Capolavoro per Milano 2021, proveniente dal Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli, il Presepe di carta di Francesco Londonio e il murale ICONS, realizzato dagli Orticanoodles sulla parete esterna del museo, lungo il lato che si affaccia su Parco delle Basiliche e su Corso di Porta Ticinese.

Sabato e domenica alle 15,30 e alle 16,15 sono in programma quattro visite narrate dal titolo: Dall’Annunciazione al Presepe, una storia iconografica e religiosa.
Sono tanti i fili che si possono tirare tra l’Annunciazione e il Natale: iconografici, storici, liturgici… Raccontiamo questa storia tra le opere di Tiziano e Londonio e tutte quelle dedicate a questo tema del Museo Diocesano, un prezioso fondo oro, Gherardo Starnina, Simone Peterzano e la Natività in terracotta.

Sempre sabato e domenica, alle 15,30, due laboratori per bambini legati al Presepe di Londonio dal titolo: Non c’è Presepe senza Annunciazione.
Anche qui tanti i fili che si possono tendere tra l’Annunciazione e il Natale: fili rossi come il racconto di carta che si potrà costruire dopo aver visto le opere a tema conservate in Museo e il capolavoro di Tiziano ora in prestito da Napoli. Ci riempiamo gli occhi per poi, pennello alla mano, creare un racconto nostro, di cui siamo parte e che potremo portarci a casa per ricordare l'arte e l'esperienza.




AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com