Mostra I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia - Rovigo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/09/2016 Aggiornato il 21/09/2016

Mostra affascinante, ricca di colori, storie e leggende: un centinaio di opere, alcune conosciute altre meno note, raccontano di artisti in fuga in alcuni casi dalla città, in altri dai legami o da loro stessi. Trovano poi rifugio in riva al mare, quello severo della Manica o quello più dolce della Laguna veneziana. Il linguaggio espressivo e antinaturalistico di un gruppo internazionale di giovani artisti era entrato anche in contatto con le poetiche del primitivismo e dell’esotismo molto in voga nell'Europa di fine Ottocento ed era confluito in varie correnti artistiche influenzandone  nascita e caratteri. Su tutti spicca l'esperienza parigina dei Profeti, o meglio Nabis, dall’antico ebraico. Iniziava così una stagione straordinaria, tanto da segnare la nascita dell'arte moderna. Liberi dal naturalismo e dalla 'imitazione' della realtà, i Nabis avevano fondato un linguaggio pittorico nuovo: colori intensi, profili marcati, rinuncia al dettaglio, esplosione di emozioni violente. Una pittura sintetica ed elementare, frutto di una semplificazione fino all'essenziale (donde la definizione di Sintetisti per un gruppo di loro). Da questa visione uscirà l'esperienza dei Fauves e via via sino all’Art Nouveau, all'Espressionismo e all’astrazione.  Durante la mostra sarà inoltre visitabile Palazzo Roncale, di fronte a Palazzo Roverella, prestigioso palazzo del cinquecento in cui sono esposti i capolavori della Collezione Centanini recentemente donati alla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Un’occasione, gratuita  per ammirare 5 secoli di storia dell’arte veneta e italiana.

Dal al
Rovigo (RO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Veneto
Luogo: Palazzo Roverella, via Laurenti 8/10
Telefono: 0425/460093; Sito: Info: www.palazzoroverella.com
Orari di apertura: 9-19; sabato e festivi 9-20. Lunedì chiuso
Costo: 11 euro; ridotto 9 euro
I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com